Fondazione Don Gnocchi, don Vincenzo Barbante presidente

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Milano, 13 dic. (AdnKronos Salute) - Don Vincenzo Barbante è il nuovo presidente della Fondazione Don Carlo Gnocchi, dove sostituisce monsignor Angelo Bazzari che la guidava dal 1993. I nuovi organi statutari dell'ente si sono insediati nei giorni scorsi, e oltre a don Barbante fanno parte del nuovo Consiglio di amministrazione Marco Campari (confermato nella carica di consigliere delegato), Rosario Bifulco, Giovanna Brebbia e Luigi Macchi. Raffaele Valletta presiede il Collegio dei revisori, composto anche da Emilio Cocchi e Adriano Propersi.

Don Vincenzo Barbante, 58 anni, è sacerdote della Diocesi ambrosiana dal 1989, in seno alla quale ha ricoperto importanti incarichi pastorali e amministrativi, informa una nota della Fondazione Don Gnocchi. Presidente della Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus di Cesano Boscone, vanta una significativa esperienza in campo socio-assistenziale e nel settore delle Fondazioni civili di beneficenza. E' membro del Collegio dei revisori dell'Istituto diocesano del sostentamento del clero di Milano, responsabile del controllo e coordinamento degli enti socio-assistenziali operanti nella Diocesi di Milano, delegato per l'edilizia di culto della Diocesi ambrosiana e della Regione ecclesiastica lombarda, nonché membro del comitato per l'edilizia di culto della Conferenza episcopale italiana.

"Privilegiando la tempestività della comunicazione - dichiara il neo presidente - mi limito a formulare un ringraziamento sincero e sentito a monsignor Bazzari per il lungo e qualificato servizio reso alla Fondazione, nel ricoprire con dedizione e competenza la carica di presidente. Nelle prossime settimane ci sarà modo di esprimere tale gratitudine in forme consone all'entità e alla qualità del lavoro svolto in oltre 23 anni per il bene e lo sviluppo della Fondazione, dando piena continuità alle intuizioni e allo spirito trasmesso nella sua opera dal Beato don Gnocchi. Ringrazio anche i consiglieri e i revisori che hanno terminato il mandato, in particolare il vicepresidente, Giovanni Cucchiani. Contestualmente auguro una fattiva collaborazione a tutti i nuovi membri degli organi statutari". Quanto a monsignor Bazzari, nelle scorse settimane ha ricevuto la nomina di "incaricato dell'arcivescovo di Milano per la custodia e la diffusione del messaggio del Beato Carlo Gnocchi".

© Riproduzione Riservata

Commenti