Salute

Farmaci: Gardini (Epac), Italia in top 10 per accesso illimitato ad anti-epatite C

epatiteC

Roma, 21 mar. (AdnKronos Salute) - "L'Italia è tra le prime 10 nazioni al mondo che hanno concesso l'accesso illimitato ai farmaci antipatie C. E' un risultato storico mentre a livello internazionale ci sono ancora poche nazioni che si possono concedere questo lusso". Lo ha detto Ivan Gardini, presidente dell'Associazione pazienti Epac onlus, partecipando questa mattina alla presentazione ufficiale degli 11 nuovi criteri, definiti dall'Aifa in accordo con le società scientifiche. "E' una fonte di orgoglio - ha ribadito - Lorenzin è stata il primo ministro che, con grande insistenza e caparbietà, ha voluto che questi farmaci potessero essere a disposizione di tutti".

"Ora la palla passerà alle Regioni - ha aggiunto - e noi come associazione faremo da sentinella affinché il Piano di eradicazione sia attuato e gli 80 mila pazienti l'anno siano effettivamente curati: ci siamo già impegnati con Aifa a effettuare segnalazioni per sbloccare situazioni anomale che possono costituire blocchi all'accesso del farmaco".

Per Gardini l'ampliamento dell'accesso ai farmaci anti-epatite C "porrà fine anche al turismo farmaceutico da parte di pazienti che in questi mesi sono andati in India, o hanno comprato i farmaci su internet correndo rischi". E "d'ora in avanti i pazienti in lista di attesa presso un centro avranno una loro sequenza stabilita dal medico curante: questa apertura - ha concluso - consentirà ai pazienti in carico presso strutture con tantissimi malati di potersi curare in centri con liste di attesa ridotte".

© Riproduzione Riservata

Commenti