Farmaci: canrenone contro l’ipertensione, in arrivo studio Escape

Farmaci_generici_Fg_ok

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Baveno, 28 nov. (AdnKronos Salute) - Circa 2/3 dei pazienti, nonostante siano già in trattamento, non raggiungono il corretto livello di pressione arteriosa: va quindi studiato un nuovo piano terapeutico. Parte da questa premessa lo studio Escape (Efficacy and Safety of Canrenone as Add-on in Patients With Essential Hypertension), in fase di pubblicazione, che sarà presentato nei dettagli il 18 dicembre a Roma, in occasione del congresso della Società italiana di cardiologia. Uno studio condotto da ricercatori italiani col supporto della società farmaceutica belga Therabel. Se ne è parlato al 'Fast Track to Cardiology Practice 2016', il congresso interregionale di Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta che ha radunato a Baveno (Verbania).

"La scelta degli antagonisti recettoriali dell’aldosterone nel campo dell’ipertensione arteriosa è un fenomeno nuovo sul quale si stanno raccogliendo dati a livello globale – spiega Giovanni Vincenzo Gaudio, coordinatore nazionale dello studio Escape, dando qualche anticipazione – I risultati sono positivi. Sono stati arruolati 189 pazienti in un trattamento di breve periodo di 90 giorni, confrontando i risultati del canrenone a 50 mg e a 100 mg e verificando anche la sicurezza dal punto di vista metabolico. Rispetto ad altre terapie, con l’uso del canrerone si contrasta la possibilità di un escape dell’aldosterone, bloccando a valle il sistema renina-angiotensina-aldosterone".

© Riproduzione Riservata

Commenti