Celiachia, studio punta il dito su infezione virale

piatto_pasta_fg

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Roma, 6 apr. (AdnKronos Salute) - La celiachia è una patologia autoimmune in aumento. Ora un nuovo studio, condotto sui topi, punta il dito su un'infezione virale asintomatica: secondo i ricercatori potrebbe giocare un ruolo nel facilitare lo sviluppo di celiachia.

Lo studio, pubblicato su 'Science' da un team internazionale del Sainte-Justine Research Center di Montreal (Canada) e dell'Università di Pittsburgh, evidenzia una connessione finora inesplorata tra un'infezione virale e la tolleranza ad antigeni alimentari. I ricercatori, in particolare, hanno studiato nei topi gli effetti di due riversi ceppi di retrovirus che infettano l'uomo. Scoprendo che entrambi evocano risposte immunitarie protettive, ma uno in particolare 'accende' una reazione più violenta se l'infezione è causata in presenza di glutine o ovalbumina.

© Riproduzione Riservata

Commenti