Salute

Animali: Comune Milano, al via iter per affidamento Parco canile-gattile

canile_Cfs_3-2-641476191

Milano, 24 mar. (AdnKronos Salute) - Il Comune di Milano annuncia l'avvio dell'iter per l'affidamento del Parco canile-gattile di via Aquila, con procedura di gara in ambito Ue. Una delibera detta infatti le linee di indirizzo, con l'obiettivo - elenca una nota da Palazzo Marino - di raggiungere il massimo grado di benessere possibile per i cani e gatti ospitati; un controllo veterinario costante; la sterilizzazione di tutti gli animali che non sono di competenza Ats; l'adozione o l'affido del maggior numero di animali nel minor tempo possibile, con controlli post-affido; la sensibilizzazione dei cittadini sull'importanza del contrasto al randagismo e della garanzia di una dignità per gli animali abbandonati.

La gara - si legge - prevede la suddivisione dei servizi in 3 lotti, relativi rispettivamente al canile, al gattile e alle attività veterinarie, "per mantenere la continuità dei modelli gestionali in essere, ritenuti adeguati". In particolare, si è ritenuto utile mantenere separato l'affidamento dei servizi relativi alla cura dei cani e dei gatti, che hanno esigenze molto diverse. Allo stesso modo, si è voluto garantire "imparzialità, obiettività e autonomia di controllo e coordinamento delle attività che si svolgono all'interno del canile ai servizi di direzione sanitaria e veterinaria".

La gara prevede il criterio di aggiudicazione a favore dell'offerta economicamente più vantaggiosa. La durata del contratto sarà di 36 mesi dalla data di inizio del servizio, con facoltà di proroga per massimo un anno da parte dell'amministrazione. Il costo complessivo stimato è di 1.754.974,76 euro tra i servizi di canile, gattile e attività veterinarie.

Tra i bisogni rilevati dall'amministrazione - prosegue la nota - ci sono l'affiancamento dell'attività di educazione cinofila al lavoro di cura e pulizia dei cani presenti; l'aumento delle ore settimanali di compresenza dei veterinari, per incrementare e agevolare il numero di operazioni chirurgiche presso la struttura; il mantenimento del massimo decoro delle strutture e delle aree che compongono il Parco canile-gattile comunale, compresi piccoli interventi di manutenzione ordinaria.

"Vogliamo che Milano sia sempre più accogliente per gli animali - afferma l'assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita, Roberta Guaineri - e anche se il Parco canile è una struttura di transito, riteniamo fondamentale che garantisca ai cani e ai gatti ospitati la massima qualità delle cure. Sin dall'inaugurazione, il Parco canile si è affermato come un'esperienza di eccellenza nella gestione degli animali di affezione e per noi si tratta certamente di un orgoglio, ma anche di una responsabilità nei confronti dei nostri amici a quattro zampe".

"Per questo - conclude - ci aspettiamo un ulteriore miglioramento delle prestazioni, anche attraverso l'implementazione dei servizi veterinari e l'aumento degli affidi, pur senza trascurare un'attenta valutazione dell'adottante, perché il soggiorno degli animali sia il migliore possibile, l'uscita rapida e l'eventuale necessità di cure o recupero da traumi gestiti in modo efficiente".

© Riproduzione Riservata

Commenti