Animali: calendario di beneficenza da veterinario 're' del web

calendario_ow34

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Roma, 2 dic. (AdnKronos Salute) - Un calendario 'senza veli' a fini di beneficenza per il veterinario più famoso del web, che nei mesi scorsi ha conquistato social network e televisioni con il soprannome di 'Dottor Furetto': si tratta di Nicola Di Girolamo, specializzato nella cura degli animali esotici, che presta la sua immagine per il progetto 'Animali.consapevolezza' (animaliconsapevolezza.com) e una raccolta fondi a scopo benefico tramite il sito Buonacausa.org.

"Sfruttando l'ondata di visibilità ricevuta - spiega Di Girolamo - è nata l'idea di realizzare un calendario per veicolare un messaggio positivo per una sempre maggiore tutela degli animali da compagnia, che non fosse legato solo l'immagine del veterinario 're' del web. Purtroppo gli animali sono troppo spesso vittime di comportamenti inadeguati anche involontari, che portano a un impoverimento della loro salute, talora mettendone a rischio la vita stessa. Questo calendario vuole quindi essere soprattutto una denuncia dei comportamenti più scorretti di cui gli animali da compagnia sono vittime. Il calendario sarà a scopo benefico e servirà a dare sostegno economico a progetti di volontariato".

Questo il claim del progetto Animaliconsapevolezza: "Abbiamo una speranza. Che gli animali non si ammalino e non muoiano per colpa dell'uomo. Che non sia la noncuranza, la superficialità, l'ignoranza o l'eccesso di zelo a portare alla malattia dei nostri animali. Ma che l'uomo sia consapevole e responsabile dei compagni di vita che si sceglie".

Infatti, aggiunge ancora Di Girolamo, "la maggior parte dei problemi che un veterinario di animali non convenzionali deve curare, sono dovuti a una gestione erronea o non ideale. Usare mangimi commerciali di scarsa qualità, far saltare il letargo, non permettere una socializzazione adeguata sono solo alcuni degli errori che vengono commessi quotidianamente in centinaia di migliaia di case. E' necessario uno studio prima di prendere qualsiasi specie e qui mostriamo a cosa fare attenzione negli animali" esotici e non "più comuni nelle nostre case".

© Riproduzione Riservata

Commenti