Perché Google ha dato un miliardo di dollari ad Apple
Perché Google ha dato un miliardo di dollari ad Apple
Tecnologia

Perché Google ha dato un miliardo di dollari ad Apple

La transazione a nove zeri ha permesso a Big G di essere il motore di ricerca di default su iPhone e iPad

Chi possiede un iPhone o un qualsiasi dispositivo Apple lo sa: qualsiasi ricerca effettuata sul browser di casa (Safari) punta a una pagina di Google. Non si tratta di una casualità, ma del risultato di un maxi-accordo fra le parti. A rivelarlo è l’agenzia Bloomberg che svela l’entità del contratto annuale fra le due società: 1 miliardo di dollari.

Secondo quanto rivelato dall’agenzia sulla base di informazioni emerse durante il processo per violazione di brevetti fra Oracle e Google, in pratica, nel 2014 la società di Mountain View avrebbe strappato un assegno da 1 miliardo di dollari alla storica rivale di Cupertino pur di accaparrarsi il diritto di diventare il motore di ricerca predefinito su iPhone e iPad.

Le parole più cercate su Google nel 2015


A giustificare la cifra esorbitante i ricavi pubblicitari garantiti dall'elevato numero di pagine Web sfogliate sugli iDevice. Secondo un'analisi Goldman Sachs, lo scorso anno la grande G ha raccolto circa 11,8 miliardi di dollari per gli annunci apparsi sui dispositivi mobili, di cui ben il 75% proveniente da iPhone e iPad.

I dettagli dell'accordo non sono comunque mai stati resi pubblici dalle due aziende. La stessa Google, in un documento presentato il 20 gennaio a supporto della tesi difensiva nel processo contro Oracle, ha precisato che "i dettagli sui termini finanziari dell'accordo sono estremamente sensibili per entrambi i gruppi".

Le 10 migliori app per iPhone e iPad del 2015


Il traffico “macinato” dagli utenti Apple è qualcosa fa gola anche ad altri motori di ricerca. Secondo quanto riportato da Ansa, Yahoo! sarebbe stata molto vicina a raggiungere un accordo di esclusiva, ma la sua offerta è stata evidentemente superata da quella di Google.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti