Chiara Raiola

-

Dieci ragazzi uniti dalla passione e da un obiettivo ambizioso: educare i più piccoli all’uso delle tecnologie. Eccola la start up vincitrice del concorso “90 secondi per spiccare il volo” promosso da Panorama in tutte le città toccate dal tour Panorama d'Italia. Si chiama Fab Lab Western Sicily e unisce a Marsala un picciolo esercito di giovani diplomati e laureati nelle più diverse discipline. Hanno serrato le fila, trovato una sede e iniziato a lavorare. “Ci rivolgiamo in particolare ai ragazzi e ai bambini dai 5 ai 18 anni - spiega Sahara Ferracane, la fondatrice - insegnamo loro come usare al meglio le tecnologie per adattarsi ai cambiamenti che caratterizzeranno il loro futuro e promuovere, al tempo stesso, un cambiamento positivo nella nostra società”.

“L’idea - racconta Ferracane - è venuta a mia sorella mentre viveva all’estero dove realtà di questo tipo sono molto diffuse. Ha voluto portare il progetto in Sicilia dove l’innovazione tecnologica stenta a decollare”.

Ad un anno dalla fondazione di Fab Lab Western Sicily “abbiamo già raggiunto più di 300 giovani e giovanissimi con corsi di stampa 3D e coding e abbiamo promosso incontri con la realtà imprenditoriale”. Uno dei loro obiettivi, infatti, è creare un ponte verso il mondo del lavoro: “progetti come il nostro hanno un enorme potenziale in Sicilia perché permettono di portare avanti soluzioni creative ai problemi che si fronteggiano ogni giorno, stimolare lo spirito imprenditoriale, lo scambio di conoscenze e la collaborazione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti