Milano

Milano, la musica celebra Panorama d'Italia

Dal pop alla classica, la città fa esibire Nazzareno Carusi, i Solisti della Scala, Fabio Armilliato, Alessandra Amoroso, Emis Killa, Niccolò Agliardi

cantanti-panoramaditalia

Chiara Degl'Innocenti

-

Gli appassionati di musica sanno che per amarla davvero non occorre conoscerla a fondo, perché testo e note parlano una lingua comprensibile a tutti. Come un passepartut che arriva ad aprire la mente e il cuore di chi l'ascolta.

Questo è stato l'obiettivo di Panorama d'Italia: dall'avvicinare al pop o al rap chi di solito ascolta musica classica, ma è curioso di capire cosa si nasconda dietro all'assegnazione di un disco di platino o un giovane artista, al conquistare una volta di più un pubblico raffinato presentandogli grandi interpreti che suscitano emozioni musicali e fanno in modo che il suono ne racconti la bellezza. Senza dimenticare di portare a teatro tutti coloro, che appassionati di ogni genere, non hanno mai avuto l'occasione di incontrare il proprio beniamino.

Ecco perché Panorama d'Italia ha fatto salire sul palco di Milano Nazzareno Carusi, i Solisti della Scala, Fabio Armilliato, Marianna Tongiorgi, Alessandra Amoroso, Benji e Fede, Emis Killa, Niccolò Agliardi, Fabio Rovazzi.

Alessandra Amoroso
E la prima artista ad aprire la tappa è stata Alessandra Amoroso che al Teatro San Babila ha fatto cantare tutti i presenti: ragazzi e genitori compresi sulle note di numerose canzoni tra cui "'Vivere a colori" il suo nuovo singolo che ha conquistato il disco di platino".

LEGGI ANCHE: Alessandra Amoroso finalmente può cantare se stessa - FOTO e VIDEO

Niccolò Agliardi
I fan della serie TV Braccialetti Rossi c'erano tutti ad ascoltare Niccolò Agliardi, compositore e autore di successo anche di alcune canzoni di Laura Pausini ed Emma. L'artista, insieme alla sua band, prima di iniziare lo spettacolo vero e proprio, ha letto anche alcuni estratti dal suo libro Ti devo un ritorno, edito da Salani. Un viaggio a 360 gradi nel mondo della musica e delle parole. Al Teatro San Babila, per Panorama d'Italia. 


Emis Killa
Il mondo della musica è aperto a tutto anche alle contestazioni. Dal palco del Teatro San Babila, a casa Panorama d'Italia, il rapper Emis Killa non è stato solo circondato dall'affetto dei fan, ma anche da qualche voce di disapprovazione. Pomo della discordia la canzone, 3 messaggi in segreteria, che ha suscitato qualche polemica sul web. Ma il rapper ha saputo distendere gli animi spiegando il vero significato della canzone scritta proprio contro la violenza sulle donne. Toccati nell'intervista anche molti altri temi tra cui i viaggi e i sogni del giovane cantante.

LEGGI ANCHE: Il rap è crudo ma è vero, parola di Emis Killa - FOTO

Nazzareno Carusi
Da Mozart a Poulenc. Nazzareno Carusi e i Solisti della Scala possono farlo. Possono passare dal genialità più giocosa all'eclettismo a sfondo neoclassico. Il pianista abruzzese conosciuto nel mondo si prodotto nel concerto con i Solisti della Scala organizzato in favore della Lega del filo d'oro, nel contesto della settimana milanese di Panorama d'Italia, regalando un paio d'ore di musica da ricordare.

LEGGI ANCHE: Da Mozart a Poulenc con Nazzareno Carusi e i Solisti della Scala

Alfonso Signorini e Marianna Tongiorgi
A Panorama d'Italia si suona e si parla di Chopin con il direttore di Chi, Alfonso Signorini, che ha presentato il suo libro dal titolo “Fryderyk e George, storia di due anime”. Il tenore Fabio Armilliato è stato accompagnato dalla pianista Marianna Tongiorgi, classe 1993, che si è prodotta anche nel preludio dall’opera 28 in la minore. oltre che del notturno op.9 n.2.

LEGGI ANCHE: Signorini racconta Chopin: vita, musica e George Sand
© Riproduzione Riservata

Commenti