Mantova

Lubiam veste "su misura"

Il sartoriale del gruppo d'abbigliamento maschile cresce del 30 per cento

Lubiam

Sono alla quarta generazione e non hanno intenzione di mollare. "Restiamo fedeli a Mantova e alle persone che lavorano con noi, tramandando i loro saperi di padre in figlio. E poi crediamo in una dimensione gestibile e nel valore fondamentale della qualità". Nelle parole di Edgardo Bianchi, amministratore delegato e direttore amministrativo e finanziario di Lubiam, si capisce perché da oltre un secolo famiglia e azienda si sovrappongono, fino a coincidere perfettamente. E perché la famiglia non abbia ceduto alle lusinghe del mercato.

- LEGGI ANCHE: Panorama d'Italia a Mantova, 4 giorni di eventi tutti da scoprire

"Abbiamo ricevuto molte offerte, ma non c’interessano" taglia corto Bianchi. E poi non c’è bisogno di nuovi soci. Le cose quest’anno sono andate bene. "Ad agosto abbiamo registrato un più 8 per cento di vendite e penso che chiuderemo l’anno così dopo il più 11 per cento del 2015" si augura l’amministratore delegato del gruppo mantovano d’abbigliamento maschile.


A sostenere la crescita sono tutte linee, dalla cerimonia alla più giovane Lbm, ma è il "su misura" a dare le maggiori soddisfazioni con un più 30 per cento. "Niente rimanenze, estrema personalizzazione, 450 varianti di stoffa e all’estero portiamo anche i nostri sarti per una confezione perfetta". Proprio dall’export arrivano i migliori risultati: Stati Uniti, Europa, Canada, Giappone e Russia hanno trainato i 50 milioni di fatturato e ora l’azienda guarda allo sviluppo di Corea e Medio Oriente con dei partner

© Riproduzione Riservata

Commenti