Mantova

La vita infinita del legno riciclato

Grazie al gruppo Saviola ogni anno si salvano 4 milioni di alberi

18 OCT 2016 - Viadana (MN) - "Gruppo Saviola": Alessandro Saviola.

Mikol Belluzzi

-

Un milione e mezzo di tonnellate di legno riciclate ogni anno. Ottocentocinquantamila di resina prodotta. Sei milioni di mobili in kit realizzati. Sono da "numero uno" i numeri del gruppo Saviola, nato nel 1963 dall’intuizione di Mauro Saviola e ora tra le prime 300 società italiane per importanza. Il segreto di questo successo nasce da un’idea semplice, ma pionieristica: dare nuova vita al legno di scarto attraverso un processo di riciclo potenzialmente senza fine e salvare così 4 milioni di alberi l’anno. Da qui sono nate le altre attività: i mobili in kit, il truciolare 100 per 100 riciclato, le resine a basso impatto ambientale, l’energia pulita e i fertilizzanti.

- LEGGI ANCHE: Panorama d'Italia a Mantova, 4 giorni di eventi tutti da scoprire

Una connotazione green che sta molto a cuore ad Alessandro Saviola, dal 2009 al vertice del gruppo di Viadana che da un triennio sta risalendo la china. "Quest’anno chiuderemo con 570 milioni di euro di ricavi e 80 milioni di margine grazie alla crescita nei prodotti a più alto valore aggiunto» sottolinea Saviola «mentre nei prossimi cinque anni sposteremo il baricentro del fatturato dall’Italia all’estero". Già ora l’88 per cento dei mobili in kit viene esportato in più di 50 Paesi, ma l’obiettivo è di sbarcare anche in Gran Bretagna e in Medio Oriente. E gli Stati Uniti, vecchio sogno di papà Mauro? "Li stiamo studiando con l’aiuto dei consulenti di McKinsey".

© Riproduzione Riservata

Commenti