Valentino Libro è un campione del mondo di pizza. Nel 2014 ha vinto l’ambito trofeo Caputo e un anno fa ha aperto il suo primo ristorante ad Aversa, in provincia di Caserta, il Libro’s. Un successo. Come tutto quello che tocca. In particolare le pizze, appunto. Se pensavate di saper fare una margherita o una capricciosa non avete capito niente. Nelle sue mani è tutta un’altra storia. Ma Valentino Libro ha fatto di più, ha regalato a Panorama d’Italia la "pizza fritta, ciccioli e ricotta". Vera poesia all’appuntamento con lo showcooking organizzato durante la tappa salernitana di Panorama d'Italia.

Gli ingredienti

1 litro d’acqua
1,6 kg di farina
55 gr di sale
2 gr di lievito di birra
30 ore tra lievitazione & maturazione
80 gr di ricotta
80 gr di ciccioli
70 gr di provola di agerola
1 pizzico di pepe e un velo di pomodoro
basilico fresco

La lavorazione

Pochissimo lievito e molte ore di lievitazione sono le regole principali per una pizza perfetta. “A casa - dice lo chef - potete usare 600 gr di acqua, 1 chilo di farina e due grammi di lievito. L’impasto lavorato la mattina sarà pronto per la cena. In estate dovete usare poco liquido, in inverno un po' di più. Il tempo corretto per la giusta lievitazione sono 24 ore. Da tenere in frigo”.
L’impasto va lavorato a lungo, per bene. Va steso e farcito con una base di ricotta, qualche pezzetto di provola e una manciata di ciccioli. Poi va chiuso formando un fagottino e “accarezzato con l’olio” immergendolo nel liquido bollente, tra i 160 e i 180 gradi. Una volta dorato, va asciugato e servito ben caldo.

Food experience con tre chef

La food experience di Panorama d’Italia a Salerno è proseguita con una passeggiata culinaria nella cucina mediterranea accompagnata dai succhi biologici Il Melograno: Nasir Udin chef di “Cotto & Crudo” si è espresso con un risotto ai frutti di mare realizzato separando ogni ingrediente in cottura e poi assemblando tutto insieme in un tripudio di profumi; lo chef Giuseppe Bracciale della “Trattoria del Padreterno” ha soddisfatto i palati più raffinati con una tagliata di tonno con flan di zucchine e vellutata di pomodoro; mentre lo chef Dario Coco di “Ciccio Formaggio”, ristorante che ha ospitato lo showcooking, ha preparato un classico partenopeo: calamaretto grigliatato imbottito di scarola su crema di patate e croccante con colatura di alici. Buon appetito a tutti.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti