Costiera-ristoranti-apertura
iStock. by Getty Images
Costiera-ristoranti-apertura
Panorama d’Italia 2016

Costiera amalfitana: i 7 migliori ristoranti (più 3)

Trattorie piene di tradizione e locali eleganti dal panorama mozzafiato, chef stellati, ma anche pizzerie e pasticcerie per dessert di gusto

Compilare una lista ristretta e solo vagamente esaustiva dei migliori indirizzi dove mangiare in Costiera Amalfitana è pressoché impossibile. Troppo vasta la scelta, elevatissima la qualità. Anche limitandosi a pescare il meglio del meglio dalle principali guide di settore, si finisce per oltrepassare i cinquanta nomi.

Durante la tappa del tour Panorama d'Italia saranno tre i luoghi sede di uno showcooking d'eccellenza: Cotto & Crudo, Osteria Ciccioformaggio e Trattoria Del Padreterno. Tra le altre tappe culinarie, alla scoperta di chi ha saputo rinnovare al meglio la tradizione partendo da una solidissima base, o di chi il passato ha deciso di omaggiarlo fermandosi alla pura ortodossia, inchinandosi alla purezza degli ingredienti, sublimi, della zona, compaiono però altri importanti nomi. Ecco quali sono nelle slide che seguono.

Il Pirata

Ristoranti-Costiera-Il Pirata

Il New York Times, giusto pochi mesi fa, lo ha inserito nell’elenco degli indirizzi fondamentali per trascorrere 36 ore indimenticabili in Costiera. «Per la sua posizione imbattibile, con i tavoli su una terrazza di pietra accanto al mare» scrive il celebre quotidiano americano. Ma la vista struggente è solo l’inizio, perché dalla cucina escono gemme di pesce accompagnate da freschissime verdure di stagione. Il locale è anche un lounge bar dove attardarsi per ammirare il panorama sorseggiando un ottimo bicchiere di rosso locale o pescando dalla sterminata selezione della cantina che spazia dal Friuli, al Veneto, all’Umbria.

Indirizzo: Via Terramare - Praiano

Per approfondire cliccare qui 

 

Il Faro di Capo d’Orso

Ristoranti-Costiera-IlFarodicapodorso

Il romanticismo si spreca in questo ristorante che ammira la Costiera da un promontorio di una bellezza difficile da descrivere a parole. In sala, maioliche di ceramica dipinte a mano accendono l’ambiente di blu; nel piatto, il mare incrocia la terra, con delicatezza e creatività nelle presentazioni. Il ristorante può fregiarsi di una stella Michelin e vanta una cantina con circa 1.700 etichette.   

Indirizzo: Strada Statale Amalfitana, 44 - Maiori

Per approfondire cliccare qui 

La Caravella

Ristoranti-Costiera-La Caravella

Uno splendido ibrido tra ristorante, enoteca e galleria d’arte: nato nel 1959, è una sorta di museo con cucina, con moltissime opere in mostra, carico in ogni angolo di storia e bellezza. Considerato uno dei migliori locali del Sud Italia, propone ricette gustose e tradizionali come il totano imbottito di zucchine con pomodorini del pendolo; rivisita classici intramontabili come la caprese, componendola con scampi e filetti di ricciola crudi; rispolvera delizie quali la melanzana al cioccolato, incontro di sapori che risale al XVIII secolo.

Indirizzo: Via Matteo Camera, 12 - Amalfi

Per approfondire cliccare qui 

Ristorante Pizzeria Al Convento

Ristoranti-Costiera-Al Convento

Il Gambero Rosso non ha dubbi: è «una meta gourmet imperdibile», che punta forte su «grande materia prima e alici elaborate in tutte le possibili varianti». Il locale ha oltre quarant’anni alle spalle, vanta sale con affreschi che risalgono al Medioevo, omaggia il territorio con passione e intelligenza. Pescando dal menu troviamo spaghetti trafilati al bronzo con vongole veraci e zucchine o ziti spezzati di Gragnano con genovese di tonno. E poi frittura di pesce o una pizza preparata in un forno rigorosamente a legna. L’ambiente è amichevole, perfetto per una cena non troppo formale.

Indirizzo: Piazza San Francesco, 16 - Cetara

Per approfondire cliccare qui 

Rossellinis

Ristoranti-Costiera-Rossellinis

È il ristorante di punta di Palazzo Avino, splendido hotel di Ravello che occupa una sontuosa dimora del XII secolo. Il locale, che si fregia di una stella Michelin, riesce persino a superarlo per ricchezza e splendore, grazie a una terrazza dove mare e alture si fondono in un paesaggio d’infinita intensità. La cucina è parecchio elaborata, ma ha come giusti capisaldi gli ingredienti della zona. Dispiace quasi mangiare i piatti, vista la maestria con la quale vengono pensati e presentati.

Indirizzo: Via San Giovanni del Toro, 28 – Ravello

Per approfondire cliccare qui 

Trattoria Da Gemma

Ristoranti-Costiera-Trattoria-DaGemma

In questo caso è la celebre rivista di viaggi Travel + Leisure a inserire questa trattoria tra i punti di passaggio obbligati per una visita in Costiera. Il ristorante non è storico, di più: esiste dal 1872, da quasi 150 anni. Giusto quindi sedersi a tavola per scoprire un’ortodossia mai pigra, anzi rivisitata con intelligenza e aggiornata come culmine di una lunga ricerca. Lo dimostra il menu. Tra gli antipasti, per esempio, un carpaccio di tonno rosso marinato agli agrumi con cavolfiori e salsa di alici salate; tra i primi, risotto con gamberi rossi cotti e crudi con limone d’Amalfi; tra i secondi, frittura o zuppa di pesce. Insomma, tutto quello che è ovvio aspettarsi e di più. Anche nel gusto.

Indirizzo: Via Fra Gerardo Sasso, 11 - Amalfi

Per approfondire cliccare qui 

Zass

Ristoranti-Costiera-Zass

Il lusso assoluto: il ristorante è l’emanazione culinaria dell’hotel San Pietro di Positano, manifesto del buon gusto e dell’ospitalità aperto dal 1970 su un promontorio affacciato sul mare. In sala si respira una forte atmosfera mediterranea, in cucina le parole d’ordine sono creatività e attenzione ai dettagli minimi. Con il pesce fresco di giornata come indiscusso protagonista, punteggiato di colori e sapori dei dintorni. Per assaggiare la sensazione di ritrovare tutta la Costiera dentro il piatto. Lato dolce incluso.

Indirizzo: Via Laurito, 2 - Positano

Per approfondire cliccare qui 

Per dolci assaggi

Accomodarsi a tavola, magari con un affaccio di blu davanti agli occhi, fa parte dell’esperienza in Costiera. Ma anche quando il tempo è poco, ci si può viziare, e parecchio, con delizie che entreranno nell’elenco delle migliori della propria vita.

È ancora il New York Times a incoronare due indirizzi: la Pasticceria Napoli a Maiori (Corso Reginna, 64) e la storica Pasticceria Pansa ad Amalfi (Piazza Duomo, 40), aperta dal 1830. C’è tutto, dalla pastiera alle sfogliatelle, dalla caprese ai biscotti al limone. Tra i ripieni, cioccolato e ricotta. A Minori, dal 1988, è invece aperta la pasticceria Sal De Riso (Via Roma, 80), che combinando nocciole, mele, fichi bianchi, serve dolci e gelati, liquori e conserve. Assolutamente da provare il babà al limoncello.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti