EDIZERO
Cagliari

Case di lana di pecora per un mondo sostenibile

Edizero è un'azienda che utilizza solo materiali naturali. In modo innovativo

La sua Edizero è stata la prima nel mondo a usare oltre cento scarti animali e vegetali per fare i suoi biomateriali. Per questo, il World Economic Forum l'ha appena inserita tra le dieci aziende più innovative del settore. La tenace e visionaria imprenditrice che ha creato Edizero è la cagliaritana Daniela Ducato, 56 anni.

- IL PROGRAMMA DELLA TAPPA DI PANORAMA D'ITALIA A CAGLIARI

Ha cominciato per la più ingenua delle motivazioni: migliorare il mondo. "Mio marito ha un'azienda edile" racconta Ducato. "E io sono sempre stata attenta e sensibile alle tematiche ambientali". Così, nel 2005, nasce l'idea: provare a costruire case con gli scarti della lana di pecora. Dopo mesi di prove in laboratorio, Ducato e i suoi collaboratori trovano la formula giusta: "Un materiale con il potere isolante più alto al mondo, migliore ancora del poliestere". E, soprattutto, di sola lana: naturale al 100 per cento.

Un prodotto che adesso viene usato anche per la riqualificazione energetica di scuole e ospedali. L'imprenditrice non si è però accontentata. Nella sua azienda di Guspini, a nord di Cagliari, l'innovazione è continua. "Pitture e intonaci a base di terra, olio e latte" elenca Ducato. "E poi nuovi isolanti: sia di sughero che fatti con la lana scartata e la posidonia marina spiaggiata". La mission rimane la stessa: "Non essere solo più ecologici dei materiali inquinanti, ma anche migliori".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Cagliari, il futuro è adesso

Imprenditoria giovanile e nuove imprese, tecnologia applicata a vecchi mestieri e il solito traino del turismo. Così il capoluogo sardo continua a crescere

Commenti