È iniziata sotto i migliori auspici la quattro giorni di Panorama d’Italia a Cagliari. “Siamo una città che sta cambiando e sta crescendo, e che non ha paura di confrontarsi con il mondo”: Massimo Zedda, sindaco del capoluogo sardo per il secondo mandato, accoglie il tour del settimanale giunto alla settima tappa del 2016 (ventisettesima dall’inizio della kermesse).

 


Il Sindaco Zedda e il direttore della rivista Giorgio Mulè hanno inaugurato la casa di Panorama in piazza Costituzione, uno dei punti riqualificati del centro storico che, con questa iniziativa, si fa vetrina multimediale sulle eccellenze di un territorio che certo subisce la crisi ma merita tutele e riscatto.


Straordinaria la partecipazione dei cagliaritani che si sono iscritti in oltre ottomila ancor prima dell’inizio della manifestazioni, sul sito in cui ci si registra per partecipare agli eventi, tutti gratuiti. Un vero plebiscito che non può lasciare indifferenti.

“Questa è una città di persone serie e laboriose, e aperte al nuovo”, ha spiegato Massimo Zedda, “e siamo soddisfatti che una testata nazionale come Panorama sia venuta qui per raccontare tutto il bello che abbiamo e che sappiamo proporre al mondo”. Proseguendo: “Abbiamo riconnesso la nostra città al mare”, racconta ancora, “creando un lungomare al poetto di 5 chilometri, pedonalizzato e servitissimo, con un cordone dunale che difenda la spiaggia dall’ambiente urbano valorizzandone le bellezze”.

Sugli autobus della Ctm – classificati tra i migliori del mondo per efficienza anche ecologica – funziona il wi-fi, la flotta è nuovissima e quest’estate l’utilizzo delle spiagge è cresciuto del 25 per cento. “È giusto ricordare quel che funziona”, ha osservato Zedda, “senza ignorare i problemi, perché Cagliari dà spunti importanti per un dibattito sullo sviluppo civico e sulla valorizzazione di un ambiente eccezionale che richiede un oculato governo del territorio in un contesto economico produttivo importante”.

 

Subito dopo il taglio del nastro, l'evento inaugurale di Panorama d'Italia è stato completato dal "Viaggio nella città segreta” alla scoperta, con le guide della Trip Sardinia Società cooperativa delle numerose bellezze nascoste di una parte della città.

LEGGI ANCHE A spasso tra la luce e il buio della Cagliari segreta - FOTO e VIDEO
© Riproduzione Riservata

Commenti