Varese

Il freddo che vince nel mondo

Negli impianti di refrigerazione in tutto il mondo batte un cuore targato Lu-Ve Group

05 MAY 2015 - Uboldo (VA) - Lu-Ve: Iginio Liberali con il figlio Matteo.

Mikol Belluzzi

-

Dall’Eliseo di Parigi al Bolshoi di Mosca, dall’aeroporto di Gedda agli stabilimenti dei maggiori car maker mondiali tira un’aria (fredda) italiana. Ad aggiudicarsi queste prestigiose commesse è stato Lu-Ve Group, la multinazionale tascabile di Uboldo, leader europeo nella produzione di componenti di qualità per gli impianti di refrigerazione commerciali e industriali e per il condizionamento. «Il nostro primo mercato d’esportazione è la Germania, così com’è tedesco il nostro diretto concorrente» ricorda con soddisfazione il presidente Iginio Liberali, che con la sua famiglia controlla l’azienda (dieci stabilimenti sparsi tra Italia, Europa e Cina; oltre 1.500 collaboratori, di cui più di 600 in Italia) che lo scorso anno ha realizzato 212 milioni di ricavi consolidati, di cui il 70 per cento fuori Italia. Un processo d’espansione che verrà accelerato anche dalla quotazione in Borsa sul segmento Aim prevista per il prossimo luglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti