panorama d'italia Pisa mostra pelle007
Pisa

La storia della concia in mostra a Pisa

Inaugurata nella città toscana l'esposizione "Pelle, una storia italiana" organizzata da Unic/LineaPelle - FOTO e VIDEO

Dal 1981 raccoglie i migliori campionari della concia italiana lavorati nel distretto toscano, dal 2011 la Fiera LineaPelle si è trasferita a Milano. E oggi, a Pisa, sempre Unic/LineaPelle mette in mostra più di trent’anni dei suoi “pezzi” di pellame nell’atrio del comune, a palazzo Gambacorti, raccontando la storia non solo di un materiale ma di un’idea di impresa.


 


È proprio a Pisa che la concia è oggi eccellenza, imprenditoria media e piccola che occupa quasi 6000 addetti e oltre 544 aziende. “È stato come un alveare, tante api laboriose” dice Salvatore Mercogliano, amministratore delegato di LineaPelle che ha presenziato al taglio del nastro insieme al direttore di Panorama, Giorgio Mulé, sbarcato in città per il tour del settimanale Panorama d’Italia.

Una lavorazione quella della concia, in questo territorio, che risale ai primi dell’800. Oggi la produzione ha un valore di 1,5 miliardi ogni anno e un export di circa 988 milioni di euro. Nell’atrio del comune per tre giorni i visitatori possono ammirare pelli di bovini,vitelli qui utilizzate per calzature e accessori della moda.

Un’arte quella della concia che in questo territorio ha dato lavoro alla mezzadria toscana e che adesso stimola un indotto che comprende anche la chimica. Trasferitesi a Milano, la fiera LineaPelle si svolgerà quest’anno dal 9-11 settembre. LineaPelle ha inoltre creato un archivio presente nell’Lp Fashion Studio, non solo archivio ma luogo di ricerca a Milano in via Brisa: la casa della pelle italiana. E toscana.

© Riproduzione Riservata

Commenti