Eicma

È lo strumento attraverso il quale si realizzano progetti e idee legati al settore delle due ruote

EICMA

EICMA è lo strumento attraverso il quale si realizzano progetti e idee legati al settore delle due ruote a pedale e a motore. Vanta l’Esposizione del settore più importante e più longeva del mondo, che si tiene annualmente a Milano dal 1914 e rappresenta un modello di successo made in Italy, a livello globale.

Essendo diretta emanazione di Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori, è impegnata nella valorizzazione del patrimonio industriale che raccoglie importanti risultati in ambito imprenditoriale, tecnologico, creativo, sportivo e che si è distinto per essere stato protagonista dell’evoluzione storica e sociale del nostro Paese. In Italia circa 14 milioni di persone utilizzano bici e moto e la nostra è la nazione  dove si concentra più del 50% della produzione europea e il più grande mercato del vecchio continente.

Milano, dunque l’Italia, grazie ad EICMA si presenta come capitale mondiale delle due ruote, della mobilità sostenibile e come unico riferimento in grado di portare avanti progetti di ricerca, di sviluppo, di internazionalizzazione.
In questo quadro generale sarebbe stata impensabile l’assenza del mondo della bici e della moto nel progetto Panorama d’Italia. Porteremo la passione pedalando in tutta la penisola, per scoprire ogni singola città da un altro punto di vista. Il turismo su due ruote, così come la passeggiata tra le bellezze dei nostri centri storici, rappresenta l’emblema e la riconquista di libertà, rispetto dell’ambiente, benessere e stile di vita sano.
Valori preziosi che si fondano anche sul saper fare impresa sul territorio e sulla consapevolezza di poter contribuire alla formazione di nuove generazioni e di amministrazioni locali attente alla mobilità sostenibile. Le dieci tappe ci permetteranno anche di approfondire i temi legati alle infrastrutture e alla sicurezza stradale. Dunque di puntare l’attenzione su elementi fondamentali per sensibilizzare sia l’opinione pubblica sia le istituzioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti