Matera

Malika Ayane, dritta al cuore di chi ascolta

La cantante ha spiegato al pubblico di Matera quanto conta la musica nella sua vita. E il suo sogno di collaborare con Elvis Costello - FOTO e VIDEO

malika ayane matera001

Gianni Poglio

-

"Il mio prossimo tour che inizia dopo l'estate sarà qualcosa che terrà insieme musica e varietà. Mi ha ispirato la visione di Un americano a Parigi. Ci sarà una sorta di ruota del destino che deciderà i brani della scaletta". Tutto esaurito alla Casa Cava di Matera per l'incontro di Malika Ayane a Panorama d'Italia. La vita, la carriera, le emozioni e la gestione del successo. Questi alcuni dei temi affrontati dalla vocalist che ha conquistato le radio e le classifiche con il suo ultimo singolo Senza fare sul serio.


 

"Una canzone  che parla di agguantare il presente, di cogliere l'attimo, un approccio alla vita che vale la pena praticare" racconta davanti al suo pubblico. Che la segue con passione e dedizione come ha dimostrato la session finale a base di autografi e selfie. "La musica è sempre stata nella mia vita. Quando facevo altri lavori io sognavo quel che mi è successo dopo. Pensavo alla mia biografia da cantante che un giorno avrei scritto. Facevo questi viaggi con la mente ancora prima di iniziare una carriera" rivela.

Usa la sua voce potente Malika, ma lei appartiene a quel raro genere di vocalist che non ama strafare: "Si raggiunge il cuore di chi ascolta anche senza urlare o fare virtuosismi fini a se stessi. Ho scelto di essere temperata e ne sono molto felice". Un sogno da artista: "Collaborare con Elvis Costello, ho visto di recente un suo concerto ed è stato eccezionale". 
La prova del nove quando scrive un nuovo brano sono sua figlia di 10 anni e le figlie del suo compagno: "Quando dicono che un pezzo funziona ci beccano, senza se e senza ma". E poi, ancora un ricordo dolce ed esaltante al tempo stesso: "I soldi che servivano per partecipare al mio primo Sanremo me li ha prestati mio nonno. E io, dopo tutto quello che è successo, glieli ho restituiti con gli interessi e con molto piacere misto a orgoglio". Prima di mettersi in viaggio, una rivelazione: "Mi esibirò a Pompei e canterò, solo chitarra e voce, in quell'anfiteatro leggendario, Echoes dei Pink Floyd. Una sfida estrema ed esaltante. Ma a me piace così".

© Riproduzione Riservata

Commenti