Milano

Cena d'autore e musica per omaggiare Milano - FOTO e VIDEO

Il gala di Panorama d'Italia al Museo della Scienza e della Tecnologia con gli chef Berton, Cerea, Knam, Lopriore, Oldani e la voce di Serena Autieri

milano

Chiara Raiola

-

Un omaggio a Milano con una canzone che più milanese non si può: Luci a San Siro. E poi, a intonare Volare, cinque chef tra stellati e pluripremiati, Andrea Berton, i fratelli Enrico e Roberto Cerea, Ernst Knam, Paolo Lopriore e Davide Oldani, l’attrice e cantante Serena Autieri, il cantante lirico Vittorio Grigolo, il direttore di Panorama, Giorgio Mulè. Tutti insieme sul palco, allestito nella bellissima Sala delle Colonne del Museo della Scienza e della Tecnologia, per il gran finale del gala di inaugurazione della tappa milanese di Panorama d’Italia, il tour del magazine Mondadori che viaggia per il Paese alla scoperta del "meglio visto da vicino".

 

Una serata all’insegna della buona musica, del buon cibo e della solidarietà. Lo dice subito Mulè indicando la tela di Alessandro Russo che sarà battuta all’asta per raccogliere fondi a favore della Lega del Filo d’oro: “Le sue opere, in questi giorni esposte a palazzo Durini, rappresentano la Milano che cambia”. E che Panorama d’Italia anche quest’anno cercherà di raccontare in tutte le sue sfumature. “È un momento d’oro per la città” sottolinea Ernesto Mauri, amministratore delegato del Gruppo Mondadori dando il via alla serata.

 

E così dopo un brindisi con le bollicine di un Ferrari perlé nero, tutti gli chef hanno deliziato i palati dei presenti con i loro piatti sofisticati e prelibati: Semi tostati, profumo di caffè e riso (Davide Oldani), Zuppa Laghese (Paolo Lopriore), Guancia di vitello alla pizzaiola (Andrea Berton), Spuma di patate con insalata di baccalà (Enrico e Roberto Cerea), Marquise al caco, mousse cioccolato fondente Perù Pachiza 70%, servito con composta di mango, frutta della passione e peperoncino (Ernst Knam).

 

L’attrice Serena Autieri, poi, invitata sul palco dal direttore di Panorama, ha regalato al pubblico una carrellata di interpretazioni impeccabili da Moon River a Tu si ‘na cosa grande pe’ me, fino alla bellissima Luci a San Siro che ha strappato gli applausi più lunghi.

La serata è scivolata via sulle note del “Blu dipinto di blu” canticchiato dai tanti che, nella serata tiepida e invitante di ottobre, dopo aver assaggiato anche i salumi Pasini, i vini Ciù Ciù, il prosecco Aneri, i vini della Cantina Le Torri e l’acqua Smeraldina, si sono spostati nel chiostro per gustare i sigari di Manifatture Toscano accompagnati dal Rum Zacapa.


 
© Riproduzione Riservata

Commenti