Wind Tre regala smartphone e tablet agli ospedali
iStock
Wind Tre regala smartphone e tablet agli ospedali
News

Wind Tre regala smartphone e tablet agli ospedali

I pazienti ricoverati in isolamento a causa del coronavirus possono comunicare con i propri cari soltanto attraverso telefonini e tablet. Durante il periodo di quarantena, un sorriso da parte di chi ci ama può davvero svoltarci la giornata. Ecco perché, Wind Tre - l'azienda guidata da Jeffrey Hedberg - ha avviato una donazione di 15.000 device provvisti di sim con traffico dati e voce illimitato. Ogni dispositivo è comprensivo di bustine protettive, al fine di garantire il pieno rispetto delle norme igieniche.

I device sono già in funzione in diverse strutture italiane tra cui l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I, l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant'Andrea e l'ospedale Santa Maria Goretti - AUSL di Latina nel Lazio; in Piemonte, presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga di Orbassano, l'ospedale di Rivoli – ASL TO3 e nei presidi ospedalieri dell'ASL TO4; in Lombardia, presso l'ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, l'ospedale Bassini - ASST Nord Milano, l'ASST di Cremona, l'ASST degli Spedali Civili di Brescia e nell'ASST di Crema. Inoltre, le sim sono attive presso l'Ospedale "Magalini" di Villafranca - ULSS 9 Scaligera; l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma; l'Azienda Ospedaliera dei Colli - Ospedale Domenico Cotugno di Napoli, la Casa di Cura Maria Rosaria di Pompei e presso l'Ospedale Generale Regionale "F. Miulli" di Acquaviva delle Fonti (Bari).

Ti potrebbe piacere anche

I più letti