D'Alema punta al Colle
D'Alema punta al Colle
News

D'Alema punta al Colle

Il sogno di Max? Diventare presidente della Repubblica. Ecco perché non disdegnerebbe un Monti bis. Con buona pace di Bersani

Ma il patto tra Pier Luigi Bersani  e Pier Ferdinando Casini che ha prenotato la poltrona di Palazzo Chigi per il primo e quella del Colle  per il secondo, deve tener conto di un terzo incomodo di gran peso. Secondo maliziose indiscrezioni, si tratta si Massimo D’Alema. Dato da tutti in partenza per l’Europa con l’incarico di commissario Ue, in realtà Max non avrebbe mai rinunciato al suo sogno di andare al Quirinale. Era lì lì per farcela già nel  2006, quando però l’Udc e parte del Pd gli preferì Giorgio Napolitano. Ma se Bersani va a Palazzo Chigi  certamente un altro ex comunista non potrebbe salire al Colle. Ecco perché, secondo i maligni, D’Alema  non disdegnerebbe un Monti bis.  Questo sarebbe il vero significato di quella sibillina frase pronunciata da D’Alema all’assemblea del Pd il 14 luglio: «Oltre Monti con Monti perché il risanamento sarà un pezzo del nostro programma».  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti