Dall'Afghanistan all'Egitto: le tappe storiche della sconfitta occidentale

Dall' attentato dell' 11 settembre 2001 all' apertura (difficile) degli USA ai talebani. I momenti chiave dell'imane conflitto (perduto)  degli Stati Uniti  contro il terrorismo islamico

Rita Fenini

-
 

Obama cerca di aprire ai talebani e già il governo di Kabul sospende i colloqui per l'accordo sulla sicurezza. E' l'ultima notizia, in ordine di tempo, dei conflitti che da dodici anni vedono coinvolti su più fronti l'Occidente ed Medio Oriente. Dall' 11 settembre 2001 ad oggi, la lotta lunga, sanguinosa, estenuante per debellare il terrorismo e portare la pace (duratura) in Medio Oriente non è ancora finita. E, forse, sarà impossibile vederne la fine. Troppi gli interessi in gioco, troppo diverse le culture. Non sono bastate l'uccisione del terrosrista Osama Bin Laden, nemico numero uno degli USA, l'esecuzione di Saddam Hussein, la morte di Mu'ammar Gheddafi, la Primavera Araba, la guerra civile che sta devastando la Siria. Non si trovano accordi. Il terrorismo ha focolai ovunque. In Afghanistan i militari continuano a morire. I talebani scenderanno a patti?

© Riproduzione Riservata

Commenti