Trattativa Stato-Mafia, la verità di Giammarco Sottili
Trattativa Stato-Mafia, la verità di Giammarco Sottili
News

Trattativa Stato-Mafia, la verità di Giammarco Sottili

Il colonnello dei carabinieri, ex-comandante del Nucleo Investigativo di Palermo, risponde alle accuse: ”Mancata cattura di Provenzano? Basta, ora querelo”

Il Colonnello Giammarco Sottili, capo di Stato Maggiore Legione Carabinieri Sardegna, non ci sta ad esser messo dentro il tritacarne mediatico sulla presunta trattativa Stato-mafia. Due sottufficiali dell’Arma di Palermo, Saverio Masi, condannato in primo grado per i reati di falso e tentata truffa, attualmente caposcorta del pm Di Matteo, e il luogotenente Salvatore Fiducia, lo avevano accusato e denunciato di avere insabbiato le loro inchieste sulla cattura di Provenzano prima e di Matteo Messina Denaro poi, quando era comandante del reparto operativo di Palermo. Su questa vicenda, alcuni giornali avevano dato ampio rilievo e ora in una lunga nota in esclusiva a Panorama.it e che potete scaricare qui sotto, il colonnello Sottili denuncia i due carabinieri e racconta la sua versione dei fatti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti