La scuola della moglie di Renzi boccia la riforma Renzi della scuola
La scuola della moglie di Renzi boccia la riforma Renzi della scuola
News

La scuola della moglie di Renzi boccia la riforma Renzi della scuola

Il collegio dei docenti dell’istituto dove Agnese Landini è insegnante, si è pronunciato sulla riforma del governo. Risultato: 63 voti contrari, 2 astenuti

Con erculea fatica, Matteo Renzi sta cercando di tenere a bada la minoranza interna del Pd. Uguale impresa non è però riuscita alla moglie, Agnese Landini, insegnante part time dell’istituto superiore Ernesto Balducci di Pontassieve. Per Agnese, la Caporetto è arrivata il 7 novembre scorso, quando il collegio dei docenti ha avuto la sventurata idea di pronunciarsi sulla «Buona scuola», altra fondante riforma del governo. Risultato: 63 voti contrari.

Nel dettaglio: 34 insegnanti hanno giudicato la proposta «aziendalista e lontana dai dettati costituzionali »; mentre altri 29 sono stati ancora più stentorei: nessun investimento, mortificante abolizione degli scatti, ricadute discrezionali sulla mobilità.

Oltre ad Agnese si è astenuto solo un professore. Lei è comunque intervenuta per difendere le scelte del marito: «Visto che sono anche le mie» ha chiarito. «In questa riforma c’è anche il mio contributo», si è accalorata, ma non ha convinto gli astanti. Innervosita, per due volte ha interrotto un polemico collega: prima chiedendogli di sintetizzare, poi invitandolo a non offendere l’esecutivo, tacciato di favorire i poteri forti. Diverbio che non le ha portato consensi: 65 presenti, 63 contrari, due astenuti. Per affinare le sue capacità persuasive non le resta che chiedere lumi al machiavellico marito.

Agnese Landini Renzi

Agnese Renzi in Australia con il marito per il G20
GettyImages
Ti potrebbe piacere anche

I più letti