Redazione

-

I sette pianeti scoperti dalla Nasa e su cui potrebbe esserci una qualche forma di vita sono, dicono gli esperti, piuttosto vicini al nostro sistema solare. Ma vicini quanto? 40 anni luce è la loro risposta.

- LEGGI ANCHE: La scoperta della Nasa
- LEGGI ANCHE: I motivi per sperare di trovare vita sui pianeti

Ma quanti sono 40 anni luce? Sono tanti, anzi tantissimi.

Facciamo un calcolo. 40 anni luce sono 378.429.218.903.240 di chilometri. Quasi 380 mila miliardi di chilometri. Se consideriamo che la terra ha una circonferenza di 39.375 chilometri, arrivare sui pianeti appena scoperti equivale a fare 9,6 miliardi di volte il giro della Terra.

Ma immaginiamo di volerci provare davvero. Con la sonda più veloce a disposizione oggi (secondo quanto indicato dagli esperti) nello spazio si impiega 1 secondo per percorrere 70 chilometri. Dunque per arrivare tra le "sorelle" della Terra servirebbero 160 mila anni. Ma questo tipo di sonde non consente di trasportare umani. Niente da fare.

Saliamo allora sulla sonda più veloce per trasportare l'uomo: fa 10 chilometri al secondo. Niente, per arrivare nell'universo e incontrare la vita oltre la Terra serve sull'ordine di grandezza del milione di anni calcolato per eccesso. Tutto questo tenendo conto delle tecnologie attuali che hanno delle grosse limitazioni, prima tra tutte quella del carburante. 

Dunque la vita oltre la Terra resterà lì, in un luogo lontano e non potremmo mai andare a toccare le acque di oceani inesplorati nello spazio. Non ci resta che sognarli.

© Riproduzione Riservata

Commenti