Unioni civili e stepchild: l'ironia (amara) di Twitter e Facebook

I commenti più divertenti presi dai social su quello che resta del ddl Cirinnà

unioni-civili-flashmob

La manifestazione per i diritti civili delle coppie omosessuali organizzata dai Sentinelli di Milano in piazza del Duomo, Milano, 21 febbraio 2016. – Credits: Getty Images

Chiara Degl'Innocenti

-

Mentre il governo si affannava a trovare una formula da tradurre in un emendamento al ddl Cirinnà che riuscisse a mettere d'accordo la maggioranza (con lo stralcio della stepchild adoption), su Twitter e Facebook l'ironia sdrammatizzava i teatrini di Montecitorio e gli utenti che non comprendevano le motivazioni di una legge tanto trasformata, si chiedevano dove fossero finite le promesse fatte in questi mesi.

- LEGGI QUI: L'accordo tra i partiti
- LEGGI ANCHE: Unioni civili, i 10 punti principali del ddl Cirinnà
- LEGGI ANCHE: Cos’è la stepchild adoption
- LEGGI ANCHE: Chi è Monica Cirinnà, titolare del ddl
- LEGGI ANCHE: Chi vince e chi perde sulle unioni civili
- LEGGI ANCHE: Tutti gli errori di Renzi sulle unioni civili

Tra i più ottimisti anche coloro che consigliavano di provare a rinominare la legge "Petalose Adoption" o più semplicemente "Petaloso", utilizzando il termine coniato da un ragazzino fantasioso della scuola elementare di Ferrara per descrivere un fiore, magari con la speranza in una "rinascita" futura del ddl.

Chi si è indignato, come a scuola, è passato a consigli più spicci proponendo di sbianchettare la legge. Non dimenticando di apostrofare tutti i presenti al Senato come "ridicoli" o "clown".

E non sono mancate le persone che sotto la bandiera dell'Arcigay, durante il sit-in davanti al Senato per dire no allo stralcio della stepchild, hanno postato su Facebook i commenti più divertenti o le vignette dal riso amaro.

"Il primo passo".Grazie a Giuseppe Bisicchia per la vignetta!

Pubblicato da Andrea Maccarrone su Mercoledì 24 febbraio 2016
© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Unioni civili, stepchild e adozioni gay: così funziona in Europa

Siamo ormai uno degli ultimi Paesi dell'Ue dove non esiste una normativa in materia. Ecco la mappa aggiornata, Stato per Stato

Perché petaloso va (quasi) bene, stepchild adoption invece no

L’Accademia della Crusca protagonista della storia del piccolo Matteo che prova a inventare una parola. Ecco come si fa

Unioni civili, via libera del Senato

Approvato con 173 voti a favore e 71 contrari il maxiemendamento del governo. Ora passa alla Camera

Commenti