Renzi contro i grillini in Senato

"Il fatto che stiate perdendo pezzi non vi autorizza a interrompere le discussioni degli altri". Così il premier ai senatori che urlavano in aula

Renzi-senato

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi in Senato durante le comunicazioni all'Aula nell'imminenza del Consiglio europeo, Roma, 16 Dicembre 2014 – Credits: ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Redazione

-

"Il fatto che stiate perdendo pezzi ogni giorno non vi autorizza a interrompere le discussioni degli altri". Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso delle comunicazioni, nell'Aula del Senato, sul Vertice Ue che inizia giovedì, si è rivolto ai senatori del M5S che lo contestavano mentre stava parlando della candidatura dell'Italia alle Olimpiadi del 2024. "Siamo solidali con voi e comprendiamo le vostre difficoltà", ha proseguito Renzi, con chiaro riferimento all'annuncio di uscita dal gruppo, oggi in Aula alla Camera, da parte del deputato M5S Tommaso Currò. "Vi mandiamo un caro abbraccio ma pensiamo che il nostro compito sia quello di continuare a lavorare per il futuro dell'Italia, nonostante le vostre urla, le vostre grida, che ai tempi del Manzoni erano una cosa seria. Con voi sono invece solo il senso della frustrazione che noi comprendiamo, rispettiamo e con cui siamo solidali. In particolare - ha proseguito Renzi tra le proteste dei rappresentanti del movimento di Beppe Grillo più volte richiamati all'ordine dal presidente del Senato - pensiamo ci sia una ragione nel fatto che milioni di elettori che vi hanno votato nel 2013 non vi rivotino più". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Beppe Grillo e il direttorio: fine di un sogno

L'ex comico perde colpi. E, in combutta con Casaleggio, detta i nomi di chi dovrebbe con lui decidere in futuro. Ma la sua funzione si è esaurita

Beppe Grillo: in morte politica di un attore

La perdita di consenso del leader del M5s è verticale. Il pagliaccio della politica si è trasformato in Pierrot

Beppe Grillo cita Forrest Gump

"Sono un po' stanchino" scrive il leader del M5S riproponendo la frase del protagonista del noto film

Commenti