Politica

Una politica senza opposizioni

L'analisi della situazione politica dopo il voto in Abruzzo, le proteste in Sardegna, tracciato dal Direttore di Panorama, Maurizio Belpietro

Salvini Di Maio politica Governo

La Lega che sembra inarrestabile, la crisi nei sondaggi (e non solo) del Movimento 5 Stelle, le mosse del Governo nella gestione delle richieste di Autonomia delle regioni del nord e le risposte alle domande di aiuto dei pastori in Sardegna sul caso "latte". Il tutto con il Pd atteso alle primarie sempre più vicine.

La politica italiana vive un momento importante a 100 giorni dalle elezioni europee che potrebbero avere un peso importante sulle sorti del Governo Lega-5 Stelle.

Ne ha parlato ieri a "Piazzapulita" il direttore di Panorama, Maurizio Belpietro.

"Io l’opposizione non la vedo, a sinistra e nemmeno altrove. Dal voto in Abruzzo si capisce che comunque vada, anche se qualcuno decide di non votare il Movimento 5 stelle nessuno decide di votare i vecchi partiti, Forza Italia ed il Pd che si sono fermati uno vicino al 9% e l'altro all'11%. Evidentemente piuttosto che votare questi partiti del passato votano qualcun altro. Forse si va verso un nuovo bipolarismo tra populisti e non? Non lo so. Ma in questo momento il Pd e Forza italia non sono un nuovo polo. Piuttosto sono un contorno".

Questa invece l'opinione sulle recenti crisi aziendali, come quella dei pastori in Sardegna: "Finore le proposte per uscire da crisi aziendali non le ho viste. Interventi seri sono praticamente impossibili, perché alla fine si rischia una multa da Bruxelles. Ci siamo messi in condizioni di impotenza pena rischio di condanna per aiuti di Stato. Anche le proposte del Pd non le vedo. Sento solo parole. Pannicelli caldi o spostare problemi più avanti".


© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965