Panorama fa tagliare i costi degli ex Presidenti di Repubblica e Senato

Per settimane abbiamo chiesto il dettaglio delle spese. Ma sono arrivate solo oggi alla vigilia di una riunione per la riduzione del 30% dei budget

Pietro Grasso, presidente del Senato. Credits: (ANSA / Antonio Di Gennaro Ufficio Stampa della Presidenza della Repubblica)

Caris Vanghetti

-

Gli ex presidenti del Senato e della Repubblica costano ogni anno alla collettività oltre due milioni, per la precisione 2.169.357,6 euro per i solo costi relativi agli staff (uso di uffici, telefoni e computer esclusi del personale e stipendi e pensioni degli ex). Vediamo perché.

Gli ex capi di Stato (i presidenti emeriti) possono assumere fino a 4 dipendenti a tempo determinato e averne ulteriori 8 in comando da altre amministrazioni pubbliche. Hanno diritto a spendere ogni mese per questi collaboratori 34.334,32 euro, che moltiplicato per le 15 mensilità che spettano a questi fortunati dipendenti, diventano 515.014,8 euro l’anno. Attualmente gli ex inquilini del Quirinale con uffici a Palazzo Giustiniani sono Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. E dunque, il conto è presto fatto: in due possono spendere 1.030.029,6 euro ad annualità. E il loro diritto è a vita.

Per gli ex presidenti del Senato la dotazione di personale ha invece durata decennale a partire dalla fine della legislatura in cui sono stati eletti sullo scranno più alto di Palazzo Madama. Possono assumere tre dipendenti a tempo determinato e ulteriori 5 in comando da altre amministrazioni dello Stato. Attualmente, a godere di questi privilegi, sono in tre: Marcello Pera, Franco Marini e Renato Schifani. La loro dotazione economica per i collaboratori è di 25.318,45 euro al mese che moltiplicata per 15 mensilità fa 379.776 euro l’anno. E visto che gli ex sono appunto tre, costano ogni anno alla collettività la somma 1.1139.328 euro.

A tali dotazioni economiche per i collaboratori, bisogna aggiungere gli uffici in Senato. E le auto blu? Agli ex inquilini del Quirinale è fornita dalla Presidenza della Repubblica insieme alla scorta. Mentre Pera, Marini e Schifani possono chiedere una macchina con autista al Senato ogni volta che ne hanno necessità e ovviamente le possono chiedere 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Panorama ha chiesto questi dati per molte settimane al presidente del Senato Pietro Grasso, e a tale richiesta si sono associati anche i tre questori della Camera alta, Lucio Malan, Laura Bottici e Antonio De Poli. La risposta con le cifre che vi abbiamo fornito, rimasta in stand-by per alcune settimane, è arrivata soltanto oggi. Guarda caso per domani è convocata una riunione dell’ufficio di presidenza di Palazzo Giustiniani per ridurre del 30 per cento la dotazione economica mensile per gli staff degli ex presidenti del Senato e della Repubblica.

Come dire, Panorama ha contribuito a far risparmiare agli italiani circa 650 mila euro l’anno. Ancora poco, per ora.

© Riproduzione Riservata

Commenti