Politica

Nuove moschee: la Consulta boccia la legge della Lombardia

Impugnata dal Governo, la norma voluta da Maroni è stata ritenuta responsabile della violazione di diversi articoli della Costituzione

La nuova moschea di Colonia

Redazione

-

"La Consulta ha bocciato la nostra legge che regolamentava la costruzione di nuove moschee. La sinistra esulta: Allah Akbar". Lo scrive sul suo profilo Twitter, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

La legge, varata della Regione Lombardia circa un anno fa, contiene una serie di norme urbanistiche particolarmente restrittive per la costruzione di nuovi luoghi di culto.

Il testo era stato impugnato dal Governo davanti alla Corte Costituzionale, perché secondo l'esecutivo violerebbe diversi articoli della Costituzione, tra cui i principi di uguaglianza dei cittadini e delle confessioni religiose.

Ieri la Consulta ha bocciato la legge. Le motivazioni si conosceranno nelle prossime settimane.

"Consulta islamica, non italiana. È complice dell'immigrazione clandestina" ha commentato il leader della Lega, Matteo Salvini.

"La Corte costituzionale boccia la legge lombarda per frenare le moschee. Applausi. Al prossimo imam dategli una toga d'ermellino" ha sottolineato in un tweet Francesco Storace, segretario nazionale de La Destra e candidato Sindaco di Roma (ANSA)

© Riproduzione Riservata

Commenti