Ilaria Molinari

-

Dopo essersi fermato in raccoglimento nel luogo dell'eccidio compiuto dai nazisti nel quale furono trucidate 335 persone ha rilasciato la seguente dichiarazione: "L'alleanza tra nazioni e popolo seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso. La stessa unità in Europa e nel mondo saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore".

Il primo atto di Sergio Mattarella da Presidente della Repubblica è dirompente. Con la sua Panda grigio chiara, si è recato sulla via Ardeatina a rendere omaggio alle vittime dei nazisti. Un messaggio chiaro contro le minacce dell'Isis, contro la rinascita di movimenti politici di destra che rievocano gli estremismi che meno di un secolo fa divennero linfa per la nascita del nazismo in Germania e del fascismo in Italia. Un gesto forte, inatteso ma apprezzato.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sergio Mattarella presidente: vincitori e perdenti

Matteo Renzi ha stravinto, il Pd si è ricompattato, NCD esce danneggiato. Mentre Forza Italia deve calmare le acque agitate

Mattarella presidente: auguri, reazioni e qualche malcontento

Dal Papa a Napolitano, da Junker al movimento 5 Stelle, commenti sul nuovo capo dello Stato

Sergio Mattarella: primi passi da Presidente

Una telefonata a Ciampi, l'incontro con Napolitano, la passeggiata a piedi, la messa, la visita alle fosse ardeatine in Panda (con autista)

Chi ha voluto Sergio Mattarella Presidente della Repubblica

Il Capo dello Stato ha avuto due sostenitori: Giorgio Napolitano e Matteo Renzi. Che ora potrebbe guardare con interesse a elezioni anticipate

Commenti