Rita Fenini

-

Giunto stamani a Camerino a bordo di un elicottero il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato accolto dal sindaco della città Gianluca Pasqui e dal prefetto di Macerata Roberta Preziotti. Ad attenderlo nella sede del Campus universitario il rettore Flavio Corradini e il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

Nell'aula del rettorato dell'università, Sergio Mattarella ha incontrato i sindaci della provincia di Macerata, ai quali ha garantito l'aiuto delle istituzioni, "aiuto che si cerca di garantire in pieno". Il discorso del Capo dello Stato ha preceduto di qualche ora l'inaugurazione del 681mo Anno Accademico dell'ateneo marchigiano

Alla visita presidenziale non sono mancate le polemiche: poco prima dell' arrivo di Sergio Mattarela, c'è stata infatti la protesta di Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli, che ha abbandonato il Rettorato dell'Università. "Pensavamo che ci potesse essere un rapporto dialogico con il presidente - ha detto Saltamartini - invece è ammesso a parlare soltanto un rappresentante dei sindaci e quindi ogni volta che ci sono questi incontri istituzionali siamo solo costretti ad ascoltare, mentre i problemi non vengono risolti. Non è possibile che i rapporti siano di questa natura e per questo ho deciso di andarmene".

Dal 24 agosto scorso, quella di oggi è la sesta visita di Sergio Mattarella alle aree terremotate delle Marche.

© Riproduzione Riservata

Commenti