Massimo D'Alema inedito su Panorama

Sul numero in edicola dal 1 marzo, attacca Renzi e critica Gentiloni sapendo di giocarsi il tutto per tutto con questa tornata elettorale

massimo-d'alema

Massimo D'Alema - Roma 11 marzo 2016 – Credits: ANSA/ANGELO CARCONI

Redazione

-

È un Massimo D’Alema inedito quello che si racconta nel numero di Panorama in edicola giovedì 1 marzo. Accompagnato da Luca Telese nella sua maratona elettorale in Puglia, ammette che in questa tornata elettorale si gioca tutto. "Se la gente vorrà mandarmi in parlamento andrò volentieri a rappresentarli, altrimenti tornerò a casa".

Di Renzi dice che ha voluto uccidere quel che di sinistra c’era nel Pd per fare un partito tutto suo. "Nessuna antipatia personale, tanto che andai a Firenze a tirargli la volata". Dice di stimare Gentiloni anche se non ha apprezzato come abbia disatteso gli impegni che aveva preso. "E poi ha difeso la Boschi che invece doveva andare a casa. Un ministro non può perorare la causa della banca in cui il padre è amministratore".
Non mancano poi gli accenni familiari, al nonno materno che difendeva gli ebrei dai nazisti, al cappotto del padre bucato dai proiettili dei fascisti, alla mamma che lo metteva in punizione perché criticava l’Urss.

© Riproduzione Riservata

Commenti