(iStock)
Politica

Il bonus per il "nonno di stato" (che vota)

Il bonus di 1200 euro per i nonni è l'ennesimo capolavoro di contraddizioni ed assurdità del Governo in piena epidemia e confusione da Covid-19

E' successo che quei fenomeni dell'Inps, attraverso una circolare interpretativa, cioè un banale atto amministrativo, hanno deciso di punto in bianco che fare il nonno è un mestiere, e dunque va pagato. Di conseguenza, il bonus babysitter di 1200 euro spetta anche a loro, purché non siano conviventi con figli e nipoti.

Dunque i nonni, che fino a ieri non potevano vedere i nipoti per via del Covid, adesso possono prendere un bonus in denaro per assistere gli stessi nipoti, i quali però torneranno a scuola con i banchi distanziati per paura del Covid che potrebbero trasmettere ai nonni. Un vero capolavoro.

Noi poveri sempliciotti pensavamo che il bonus per la baby sitter, cioè quella ragazza che bada ai tuoi figli mentre vai a lavorare, servisse proprio ad evitare che i nonni si caricassero il rischio di accudire i nipoti. E oggi addirittura li paghiamo per esporsi al contagio? C'è qualcosa che non torna, ma sicuramente sono io che non capisco.

Capisco però che stipendiare il nonno schiuderà scenari da incubo. Già prefiguriamo gente che sposta la residenza al vecchietto per incassare il bonus, gente che resuscita i trisavoli fino alla quarta generazione per incamerare i denari. Quanti lazzari torneranno a camminare, per raggiungere i nipoti e intascare la lauta prebenda?

Senza contare che convertire un legame affettivo in una prestazione economica, oltre che socialmente devastante, potrebbe scontare pesanti ricadute corporative. Non vorremmo che qualcuno s'inventasse un sindacato autonomo dei nonni, un'ordine professionale, una Confedernonni, pronti a scendere in piazza per protestare contro il carodentiere e la detrazione fiscale delle paghette.

Certo è che la piovra assistenzialista segna un altro punto a favore: dopo i reddituati di cittadinanza, i dipendenti statali a casa a stipendio pieno, i navigator sussidiati per pettinare i curriculum, c'era davvero bisogno di introdurre la figura professionale del Nonno di Stato? Sì, il bisogno c'era, e il motivo l'avrete già intuito: i nonni votano.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti