Politica

Il gioco delle "tre carte" di Renzi

L'opinione del direttore di Panorama, Maurizio Belpietro, sulle ultime mosse politiche di Italia Viva e del suo leader

Matteo Renzi

Maurizio Belpietro

-

Dal caso Ilva alle polemiche sulle tasse il disegno politico di Matteo Renzi è molto chiaro. Viene da sorridere vedere lui ed i suoi ministri, ad esempio la Villanova, che chiedono al Governo di fare qualcosa e di togliere le tasse. Ma come? Essendo un ministro avrà sentito di queste nuove imposte durante il Consiglio dei Ministri e allora, perché non opporsi in quella sede? E' chiaro che erano d'accordo salvo poi, una volta usciti da Palazzo Chigi giocano a fare quelli ontrari a queste nuove tasse solo per portare a casa un titolo in più sui giornali, un po' di visibilità per un partito appena nato e poco premiato dai sondaggi. 

Se domani mattina si andasse alle elezioni Italia Viva sparirebbe nel nulla, farebbe fatica ad entrare in Parlamento se sono veri i dati dei vari sondaggi che lo danno tra il 3 ed il 5%. La verità alla fine di tutti i gesti e le mosse di Renzi dalla crisi di Governo ad oggi è tutta qui. Sta cercando di prolungare l'agonia di questo Governo al solo scopo di guadagnare un po' di tempo. Le soluzioni che sta mettendo in campo servono solo a questo e a prendersi un po' di visibilità nella speranza che qualcuno in futuro si convinca che Renzi e Italia Viva siano in grado di risolvere i problemi degli italiani.

Il 26 di Gennaio in Emilia ci saranno delle elezioni importanti; se le elezioni verranno vinte dal centrosinistra che inevitabilmente dovrebbe allearsi ancora con il Movimento 5 Stelle per avere delle possibilità di successo, le cose andranno in un certo modo. Se invece dovesse vincere il centrodestra è molto probabile che il governo cada e che si torni alle urne per dare la parola ai cittadini.

© Riproduzione Riservata

Commenti