Politica

Gasparri: "La Cancellieri ci deve delle risposte"

Per l'ex Ministro le domande poste nell'editoriale in edicola del Direttore di Panorama su mafia e giustizia meritano risposte

Il boss Bernardo Provenzano, il giorno della sua cattura (Credits: AP Photo/Luca Bruno,)

"Vogliamo che sia l'Aula del Senato a discutere, alla presenza del ministro Paola Severino, delle misteriose visite ai boss della criminalita' in carcere effettuate dai parlamentari della sinistra". Lo afferma il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri.

"L'abuso delle potestà parlamentari, su cui si è registrata l’omessa vigilanza del ministero della Giustizia - aggiunge Gasparri - non può rimanere senza seguito e senza adeguati chiarimenti. Con iniziative parlamentari chiederemo risposte anche agli inquietanti interrogativi posti dall'editoriale del direttore di Panorama Giorgio Mulè, che dimostra come il ministero della Giustizia, pur a conoscenza della serie di colloqui, non abbia assunto iniziative adeguate”.
“Mulè” prosegue Gasparri “evidenzia la strana coincidenza temporale tra alcune visite a Bernardo Provenzano di Sonia Alfano (Idv) e Giuseppe Lumia (Pd) e interrogatori da parte del pm palermitano Antonio Ingroia, senza la presenza di avvocati, al boss della mafia.

Il documentato articolo di Mulè aumenta i nostri sospetti su una singolare strategia che vede coinvolti toghe e politici. Il caso - conclude - diventa sempre più grave e andremo fino in fondo. La lotta alla criminalità è una priorità, che non può cedere il passo a complotti politici".

© Riproduzione Riservata

Commenti