Members of the Italian metalworkers trad
Politica

Fiom, proclamato lo sciopero generale contro il Jobs Act

I metalmeccanici hanno deciso di astenersi dal lavoro per otto ore a novembre: manifesteranno il 14 a Milano e il 21 a Napoli

Otto ore di sciopero generale dei metalmeccanici da svolgersi nel mese di novembre contro il Jobs Act. Lo ha deciso il Comitato centrale della Fiom che ha dato il via libera anche a "fermate e assemblee in tutti i luoghi di lavoro e iniziative sul territorio, a partire dalla giornata di venerdi' 31 ottobre, per rispondere ai gravi fatti accaduti ieri a Roma durante la manifestazione degli operai di Terni". Le otto ore di sciopero sono di "preparazione e sostegno allo sciopero generale che la Cgil deciderà nel proprio direttivo già convocato il prossimo 12 novembre".


 
Il testo del Jobs Act al Senato

Lo sciopero generale dei metalmeccanici, sottolinea la nota, sarà articolato "in almeno due grandi manifestazioni nazionali da svolgersi indicativamente il 14 novembre a Milano e il 21 novembre a Napoli". Le tute blu della Cgil hanno deciso di rispondere "con la mobilitazione all'aggressione contro i lavoratori che manifestavano pacificamente per difendere la fabbrica e il posto di lavoro e alle falsità contenute nel comunicato della Questura di Roma che cerca di addossare la colpa ai lavoratori". Il Comitato Centrale della Fiom, esprime "solidarietà" ai lavoratori di Acciai Speciali Terni e "ringrazia quanti di loro presenti ieri a Roma hanno manifestato pacificamente in una situazione di grande tensione". Il documento del comitato centrale è stato approvato con 111 voti favorevoli e 6 astensioni. (Radiocor)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti