Elezioni 2018: come si vota

Due schede elettorali di due colori diversi: ecco come mettere le crocette al posto giusto per non sbagliare

scheda-elettorale

Il fac-simile della scheda elettorale per la Camera - Elezioni 2018 – Credits: ANSA

Redazione

-

Il 4 marzo andremo a votare per la prima volta con il sistema elettorale Rosatellum. Un sistema che non ci semplifica il lavoro, anzi lo complica. Capire come votare non è immediato. Ma è chiaro cosa è giusto fare e cosa invece non lo è. Dovremo compilare due schede elettorali: una rosa per la Camera e una gialla per il Senato.

1286908
1286906

(Credit: ANSA)

Ogni scheda è divisa in vari rettangoli. In cima al rettangolo è indicato il nome del candidato per il collegio uninominale e, subito sotto, la o le liste che lo sostengono. Accanto alle liste, i nomi dei candidati per i seggi proporzionali.

1286909
1286907

(Credit: ANSA)

Come compilare le schede

Non si sbaglia se si mette un’unica croce su una delle liste presenti sulla scheda. In questo modo il voto va alla lista scelta e al candidato a cui è legata per il collegio uninominale. È possibile anche mettere una croce sola sul nome del candidato per il seggio uninominale. In questo modo, il voto va a lui e alle liste che lo sostengono in proporzione ai voti ottenuti dalle liste stesse in modo espresso all’interno del collegio.

La differenza tra le due modalità di voto è che nel primo caso si sceglie la lista mentre nel secondo no con tutti i problemi del caso dovuti a un calcolo distributivo successivo piuttosto complesso. Si possono anche mettere due croci: una sul nome del candidato e una sulla lista che lo sostiene oppure una sulla lista e una sui nomi dei candidati per il proporzionale.

Gli errori da non commettere

Quello che assolutamente non va fatto, pena l’annullamento della scheda, è mettere una croce sul nome del candidato al collegio uninominale e una sulla lista che sostiene un altro candidato. Il Rosatellum infatti non prevede il voto disgiunto. Così come non è possibile esprimere preferenze e dunque indicare un nome e un cognome accanto alla lista prescelta.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti