Politica

Crisi di Governo: ecco come sarebbe il nuovo Parlamento

Stando agli ultimi sondaggi ecco come sarebbero Camera e Senato. Maggioranza al centrodestra, ma ci sarebbero anche altre soluzioni

boschi-fiducia

Con la crisi di Governo ecco che si parla di elezioni anticipate, di chi le potrebbe vincere, di quali potrebbero essere le prossime maggioranze possibili alla Camera ed al Senato.

Stando agli ultimi sondaggi la Lega ha visto il suo consenso più che raddoppiare rispetto alle Politiche del 2018, arrivando quasi al 38%. Diverso , anzi, opposto il percorso del Movimento 5 Stelle sceso attorno al 17%. Ma c'è da segnalare il crollo di Forza Italia, un Pd stabile, la risalita di Fratelli d'Italia.

Questo quindi comporterebbe un grosso cambiamento nella distribuzione dei seggi ai vari partiti.

Ecco quindi quale potrebbe essere la situazione e le varie maggioranze possibili.

Centrodestra Unito

La coalizione di Centrodestra, unita (Lega+Fratelli d'Italia+Forza Italia), arriverebbe ad avere oltre il 50% dei voti ed una maggioranza ancora più larga in Parlamento. Al Senato i seggi sarebbero 210, quasi 50 in più della maggioranza), alla Camera addirittura 416.

1603561

Lega+Fratelli d'Italia

Se invece Salvini decidesse di non allearsi con il partito di Silvio Berlusconi (cosa molto probabile) ma solo con Giorgia Meloni anche in questo caso i numeri dei seggi dicono che la maggioranza di questa coalizione "sovranista" sarebbe molto solida: 181 senatori (20 in più del necessario) e 353 deputati (oltre 30 più della maggioranza).

1603560

Lega da sola

Al momento invece se la Lega decidesse di andare da sola Matteo Salvini non avrebbe la maggioranza alle Camere


Fonte Youtrend


© Riproduzione Riservata

Commenti