Politica

Comitato per il No: "Se il voto all'estero risulterà decisivo faremo ricorso"

"Nella legge vengono violati principi fondamentali, se vincerà il Sì impugneremo il risultato"

referendum costituzionale 4 dicembre 2016 scheda

Redazione

-

"Nella legge per il voto degli italiani all'estero ci sono dei principi fondamentali che riteniamo violati" e che potrebbero "portare ad un'impugnazione davanti ad una Corte". E' quanto sostiene il Comitato per il No che oggi ha tenuto una conferenza stampa all'associazione della Stampa Estera a Roma.

Se il voto all'estero risultasse decisivo "per una vittoria del Sì di misura, è una cosa che ci dispiacerebbe molto", spiega il vicepresidente Alfiero Grandi secondo cui "ci sono i presupposti per un ricorso".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Referendum costituzionale: che cos'è e come funziona

Come è organizzata, che cosa decide, quali sono i precedenti della consultazione confermativa che si terrà il 4 dicembre

Referendum costituzionale: per FT e WsJ Italia a rischio se vince il NO

Crisi dell'euro, delle banche e degli equilibri europei. La catastrofe descritta dai due autorevoli quotidiani finanziari sull'appuntamento del 4 dicembre

Referendum italiano ed elezioni in Europa: cosa aspettarsi sui mercati

Il responso delle urne in diversi paesi del Vecchio Continente può portare scompiglio sulle borse. Le previsioni di Azad Zangana, analista di Schroders

Renzi: cosa farà dopo il referendum?

Le possibili mosse del segretario del Pd - Presidente del Consiglio in caso di vittoria o sconfitta al referendum costituzionale del 4 dicembre

Commenti