Politica

Chi è Antonio Tajani, nuovo presidente del Parlamento Europeo

Uno dei fondatori di Forza Italia, ex commissario Ue, nonché tifoso della Juventus, il neoeletto è un profondo conoscitore dell'Europa

Antonio Tajani

Chiara Degl'Innocenti

-

Dal 17 gennaio il Parlamento Europeo ha un nuovo presidente. Ed è italiano. Si chiama Antonio Tajani, politico apprezzato nell'ambiente oltre a grande esperto dei meccanismi istituzionali europei.

Così Tajani è diventato presidente del Parlamento Europeo


Nato a Roma 63 anni anni fa, Tajani è un ex ufficiale dell'aeronautica, ex commissario europeo, iscritto da anni al gruppo del PPE. È stato presidente della delegazione di Forza Italia e componente della Convenzione Europea, oltre che artefice del testo della Costituzione Europea anche se mai entrata in vigore. Da sempre è tifoso juventino.

Non solo, come giornalista e inviato ha lavorato per Radio Rai e per Il Giornale. Poi la svolta nel 1994 quando Silvio Berlusconi lo fa portavoce del suo primo governo.

Sempre nel 1994 approda a Strasburgo dove viene eletto per la prima volta al Parlamento Europeo, dove non manca le rielezioni successive del 1999, del 2004, del 2000 e del 2013 in cui si conferma saldamente ancorato al suo partito.

Solo uno stop nel 2008 in cui abbandona Strasburgo ma per poi riprendere nella Commissione Barroso I, di cui diventa vicepresidente e titolare ai trasporti, supervisionando il salvataggio di Alitalia e promuovendo la carta dei diritti dei passeggeri aerei.

Nel 2009 con il presidente Barroso II passa all'Industria e al Turismo.

Nel 2014 con il governo di Matteo Renzi Tajani lascia la Commissione rinunciando all'indennità, ma restando a Strasburgo sempre per Forza Italia. Da ieri è Presidente del Parlamento Europeo.

© Riproduzione Riservata

Commenti