Politica

Caso Mifsud; perché nessuna Procura muove un dito?

Un audio misterioso è l'ultima puntata della spy story sul Russiagate che coinvolge Joseph Mifsud. Malgrado i dubbi però la giustizia non se ne occupa

Joseph Mifsud

Maurizio Belpietro

-

La magistratura, vi prego, ficchi il naso nella storia che riguarda Joseph Mifsud. Da giorni, in solitaria, stiamo percorrendo chilometri alla ricerca di questo strano professore maltese che fino a poco tempo fa insegnava alla Link, l'università romana fondata dall'ex ministro dell'Interno Vincenzo Scotti. All'improvviso il docente, che gli americani sospettano di saperla lunga sul Russiagate, l'affaire che doveva incastrare Donald Trump e costringerlo alle dimissioni, è scomparso. Guarda caso la sparizione coincide con il suo coinvolgimento nel gran complotto contro il presidente americano.

Cioè, visto che i funzionari del governo degli Stati Uniti gli davano la caccia, per farsi raccontare che cosa sapesse il professore avrebbe fatto perdere le proprie tracce. Nessuno è in grado di dire se Mifsud abbia preso il volo volontariamente o no. Secondo il suo avvocato, che pare aver consegnato agli uomini di Trump un mucchio di carte, qualcuno dei servizi segreti italiani ha consigliato i vertici della Link di farlo sparire, e uno 007 si sarebbe incaricato di persona di accompagnarlo in un luogo segreto. I nostri cronisti hanno rintracciato l'ultimo nascondiglio del misterioso personaggio: un paesino disperso sui monti delle Marche; e in zona si ricordano di lui, di averlo visto per lo meno fino a pochi mesi fa da quelle parti.

Detto ciò, noi della Verità ci diamo da fare per chiarire il mistero, per conoscere cioè che fine abbia fatto il professore, se sia davvero l'uomo del complottone transoceanico o semplicemente un millantatore, oppure anche una vittima di qualcuno che ha montato ad arte questa storia. Ecco, mentre noi facciamo tutto pubblicando documenti e testimonianze inedite, all'improvviso spunta un messaggio registrato da un signore che dice di essere Mifsud e che viene recapitato a un paio di redazioni, ossia all'Adnkronos e al Corriere della Sera.

Leggi il resto dell'articolo, a pagamento, sul sito laverita.info

© Riproduzione Riservata

Commenti