Il caso De Gennaro scuote la politica

Dopo la condanna di Strasburgo Matteo Orfini (Pd) dichiara "vergognoso" che l'ex capo della polizia sia presidente di Finmeccanica

Gianni-de-gennaro

Gianni De Gennaro, presidente Finmeccanica – Credits: Imagoeconomica

Redazione

-

"Lo dissi quando fu nominato e lo ripeto oggi dopo la sentenza. Trovo vergognoso che De Gennaro sia presidente di Finmeccanica". Lo scrive su Twitter il presidente del Pd, Matteo Orfini, nel primo pomeriggio di oggi commentando la condanna della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo sull'irruzione del 2001 nella scuola Diaz di Genova delle forze dell'ordine. All'epoca De Gennaro era il capo della Polizia. "Siamo talmente convinti che sia una vergogna che Gianni De Gennaro sia stato nominato da Renzi al vertice di Finmeccanica, da permetterci di chiedere a Matteo Orfini, presidente del Pd, di fare qualcosa di più che un semplice tweet: chieda al Presidente del Consiglio (che è anche segretario del Pd) di risolvere il problema sollevato, faccia in modo che il partito da lui presieduto e il suo governo chiudano una vicenda che non ha giustificazioni. Altrimenti sono solo parole in libertà" ha affermato Sinistra Ecologia Libertà con il coordinatore nazionale Nicola Fratoianni, replicando alle parole del presidente del Pd su twitter.

"Orfini punta il dito contro De Gennaro? Benissimo, finalmente siamo d'accordo! Per noi di Rifondazione l'ex capo della polizia non avrebbe dovuto avere più nessun ruolo pubblico dopo la vergognosa mattanza di Genova e anzi avrebbe dovuto rispondere di quella macelleria messicana. Invece, tra i tanti incarichi, De Gennaro dopo Genova è diventato prima capo di gabinetto agli Interni, poi commissario per l'emergenza rifiuti, nominato da Monti sottosegretario per la Sicurezza e da Letta presidente di Finmeccanica: deve proprio avere un santo in paradiso! Ora il Pd, invece che fare due parti in commedia, licenzi De Gennaro" ha invece detto Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea. "A Genova noi c'eravamo ed eravamo tra quelli che prendevano le botte, come e con Arnaldo Cestaro, che ha fatto condannare l'Italia dalla Corte di Strasburgo per il massacro della Diaz", conclude.

Non potevano mancare le voci del M5S che ha chiesto le dimissioni di Gianni De Gennaro da presidente di Finmeccanica. "Basta ipocrisia - dice Vittorio Ferraresi - De Gennaro si deve dimettere. È stato nominato da un governo di centrosinistra ed è inaccettabile e vergognoso che ancora oggi parli chi ha lasciato i responsabili al suo posto. Si prendano le proprie responsabilità gli esponenti di destra e sinistra che hanno acconsentito a tutto ciò"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Torture alla Diaz: i motivi della sentenza di Strasburgo

Violato l'articolo 3 della convenzione europea dei diritti umani in cui si vieta "ogni trattamento degradante e umiliante" su detenuti, arrestati o fermati

Diaz: l'assalto durante il G8 di Genova fu tortura

La decisione è della Corte europea dei diritti umani che ha condannato l'Italia per i maltrattamenti e per non avere leggi che puniscono il reato

Diaz: Strasburgo condanna l'Italia per torture

Commenti