Redazione

-

C'era anche "Briciola" a salutare Sergio Mattarella al suo arrivo al Quirinale dopo il discorso alla Camera di insediamento da Presidente della Repubblica. La mascotte della fanfara del reggimento a cavallo dei carabinieri, una simpatica cagnolina trovatella, si è fatta notare nel momento solenne dell'ingresso del presidente nel cortile d'onore, dove erano schierati tutti i reparti dell'arma con i corazzieri in alta uniforme.

Briciola era seduta con discrezione nel cortile con una vistosa pettorina rossa con il simbolo dell'arma e il presidente scendendo dalla Lancia Flaminia gli ha ricolto uno sguardo benevolo. Briciola è stata adottata dai carabinieri a cavallo otto mesi fa, da quando ha preso il posto della precedente mascotte,
Lady.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il discorso alle Camere di Sergio Mattarella

Inclusivo, rispettoso. Un discorso totale che ha unito il Parlamento con aggettivi antichi

Il Presidente Mattarella: "Sarò un arbitro imparziale"

Il Capo dello Stato ha giurato e letto il messaggio alla Nazione. Parole per giovani, Resistenza, forze armate, lotta alle mafie, unità e libertà

Sergio Mattarella, il testo integrale del discorso

Poco più di 2300 parole, in un ragionare sobrio con l'obiettivo di unire il Paese

Mattarella e la famiglia: le foto

Il presidente della Repubblica ha festeggiato con la famiglia l'insediamento. Sempre con parenti e amici aveva aspettato la sua nomina

L'economia secondo Mattarella

Come uscire dalla crisi? La ricetta del Presidente: Stato, motore dello sviluppo, "lealtà fiscale" e investimenti europei

Commenti