Bertolaso si candida a sindaco di Roma

L'ex numero uno della Protezione Civile ha accettato la proposta di Berlusconi-Salvini-Meloni "per amore di Roma, della sua storia e per i romani"

bertolaso

L'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso, oggi candidato sindaco di Roma - 12 febbraio 2016 – Credits: Olycom

"Sono onorato della proposta che Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni mi hanno formulato. Grazie al progressivo miglioramento delle condizioni di salute della mia adorata nipotina, che mi consentono di riacquisire la necessaria tranquillità, accetto questa nuova sfida". Così Guido Bertolaso, a seguito della richiesta avanzata dai leader del centrodestra di candidarsi per il comune di Roma.

"Consapevole - prosegue Bertolaso in una nota da Londra - che sarà indispensabile l'impegno di tutti e sarà altrettanto fondamentale dedicare ogni energia e ogni sforzo, ogni giorno, per migliorare le condizioni di vita dei cittadini romani, per ridare decoro e prestigio ad una città ormai ridotta davvero in condizioni di emergenza. Per amore di Roma, per la sua storia e per il rispetto che i romani meritano".

Berlusconi: lui il "miglior candidato"
"Guido Bertolaso è il miglior sindaco che Roma possa desiderare per risollevarsi dalla situazione in cui è stata ridotta dall'amministrazione del Pd e della sinistra. Bertolaso è un uomo del fare. Da capo della Protezione Civile ha dato delle indiscutibili dimostrazioni di grandi capacità manageriali, sapendo gestire eventi e avvenimenti epocali, fra i quali l'emergenza rifiuti a Napoli e in Campania, il dopo-terremoto in Abruzzo e lo spostamento del G8 all'Aquila" ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in una nota.

"Le forze del centrodestra a differenza dei politici politicanti della sinistra, hanno preferito ad un loro uomo di partito un grande professionista, con ideali forti e comprovate doti amministrative e gestionali, un manager che saprà mettersi a disposizione di Roma e dei romani con la determinazione e la generosità che gli sono da tutti riconosciute. Rivolgo al dottor Bertolaso i miei più cordiali auguri di buon lavoro, certo che tutto il popolo di centrodestra, a cominciare dal sottoscritto e da Forza Italia, gli sarà vicino con affetto per riportare Roma ad essere la più bella Capitale d'Europa".

Gli sfidanti
"La nomina di Bertolaso è un fatto positivo perchè rende tutto più chiaro per i cittadini" ha dichiarato in una nota, Alfio Marchini, candidato anche lui alla poltrona di sindaco di Roma con una sua lista. "Ci saranno profili definiti e proposte concrete sulle quali i romani potranno scegliere. Sarà sicuramente un'avvincente campagna elettorale".

 "Il mio lavoro prescinde da Bertolaso e dal candidato di centrodestra. Bertolaso è una persona che conosco, competente, ha fatto il subcommissario al Giubileo, ci ho lavorato insieme e ne conosco tutte le qualità" ha commentato invece a Radio Radio Roberto Giachetti candidato alle primarie per il PD. "Io avevo sperato che anche il centrodestra scegliesse la linea delle primarie, dopodichè hanno scelto diversamente. Mi pare di capire che rimane in pista Marchini, non ho capito cosa farà Storace".

"In bocca al lupo a Bertoloso. Un risultato lo ha già raggiunto. È la prima volta in vita sua che fa una gara" ha scritto su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini, dopo l'annuncio della sua candidatura.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Elezioni per il sindaco di Roma: i partiti nel caos

Il Pd è alle prese con il "fantasma" di Marino. Il centrodestra è frantumato. I 5Stelle senza un candidato stellare. Il rebus è tutto ancora da decifrare

Elezioni per il sindaco di Roma: Rita Dalla Chiesa rinuncia

"Ringrazio per la proposta, ma il mio mestiere è un altro": così la popolare conduttrice ha declinato la proposta del centrodestra

Elezioni per il sindaco di Milano: Parisi dice sì alla candidatura

A rivelarlo è il senatore ed ex sindaco della città Gabriele Albertini: "Me lo ha detto lui stesso con un sms"

Commenti