Politica

Belpietro: "Il Conte-Bis è il Governo dei perdenti"

La nuova maggioranza è composta dal Pd, sconfitto alle politiche ed alle regionali, e dal M5S, sconfitto alle Europee. Un Governo politicamente scorretto

Di-Maio-Zingaretti

Maurizio Belpietro

-

Quanto sta accadendo, cioè il tentativo di formare un Governo Pd-M5S è una mossa politica immaginabile fin dal principio. Era per tutti evidente infatti che i due partiti perdenti alle ultime elezioni come le politiche del 2018 per il Pd o le Europee 2019 per i grillini avrebbero fatto qualsiasi cosa pur di salvare la legislatura. Ho sempre pensato che dopo la rottura da parte della Lega questi partiti avrebbero fatto di tutto pur di non tornare alle urne dove la loro sconfitta sarebbe stata sancita anche nel nuovo Parlamento. Quindi, il governo nascerà e sarà costituzionalmente possibile. Ma il tema è che politicamente non è opportuno dato che è composto da due perdenti che si mettono insieme

L'alleanza Pd-M5S dopo le politiche 2018 non era possibile perché allora sarebbhe stata l'unione tra un partito vincente il M5S (vincente malgrado una legge elettorale costruita apposta contro) ed un partito perdente, il PD. Così si misero insieme i due partiti anti sistema e vincenti, cioè grillini e la Lega che avevano programmi diversi, come hanno tutti i partiti diversi.

Oggi è tutto diverso. Oggi abbiamo due partiti sconfitti che si mettono insieme solo per paura di andare al voto e ratificare così il loro fallimento.

Ho dubbi però sul ruolo di Conte. Sento dire che ha avuto successo al G7, che è stato benedetto da Trump e Macron. Il presidente del Consiglio, lo ricordo, però non lo eleggono Trump o Macron ma gli elettori. Va poi fatto un altro ragionamento in merito a Conte ed al Movimento 5 Stelle. Conte non è dei 5 Stelle; ora sarà lui a dover fare sintesi all'interno di un movimento che ha mille divisioni. Quindi in realtà il partito di maggioranza realtiva non avrà un suo rappresentante diretto alla presidenza ed alla vice presidenza.

Tutto sulla Crisi di Governo

© Riproduzione Riservata

Commenti