Assistentre civico, il governo si inventa la polizia anti-movida
(Ansa)
Assistentre civico, il governo si inventa la polizia anti-movida
Politica

Assistentre civico, il governo si inventa la polizia anti-movida

L'ultima trovata del Governo è talmente assurda che sembra una barzelletta. Purtroppo per noi però è vera

Facevamo già fatica a digerire gli ausiliari del traffico: figuriamoci gli ausiliari del Covid. Neanche nei nostri peggiori incubi avremmo immaginato una proposta del genere: 60 mila spioni arruolati dal governo con licenza di uccidere la movida.

Si pensava a uno scherzo di carnevale fuori stagione, una barzelletta per risollevarci il morale dopo due mesi di quarantena. Poi abbiamo visto il ministro degli affari regionali Francesco Boccia mostrare orgoglioso la casacca da supereroe dell'"assistente civico", e abbiamo compreso che sì: è tutto vero. Vogliono istituire una guardia nazionale anti-mohito per vigilare sul distanziamento sociale: ce la immaginiamo armata di raggi laser del termoscanner e pistola d'ordinanza caricata ad amuchina.

Siccome c'è ancora qualche italiano cui non sono saltati i nervi, l'idea è quella di piazzarti alle calcagna un guardone del cocktail, che ti ronzerà intorno come una zanzara tigre finché non decidi di richiuderti in casa per altri sei mesi. I soldati antivirus non potranno comminare multe, ma possono tranquillamente rovinarti la giornata. D'altro canto stiamo parlando di volontari e dunque non costeranno nulla, salvo poi stipendiare una scorta armata che li protegga dalla folla inferocita. Contro la Brigata Burioni, si mobiliterà la resistenza partigiana del Negroni?

Scherzi a parte, è indispensabile comportarsi bene, indossare le mascherine e rispettare il distanziamento. Ci mancherebbe altro.

Ma il punto è che non abbiamo bisogno di assistenti, ronde, vigilantes e pagliacciate del genere.

In Italia ci sono già 306 mila professionisti in divisa, cioè uno ogni 220 italiani, ben oltre la media europea. Abbiamo la polizia stradale, locale, provinciale, sanitaria, forestale: davvero non possiamo fare a meno della polizia dell'happy hour? Altro che assistenti civici: abbiamo bisogno di sindaci che facciano i sindaci, di vigili che facciano i vigili, e di ministri che facciano i ministri. Se ognuno facesse bene il suo lavoro, sarebbe il primo vero gesto "civico" dall'inizio dell'emergenza.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti