Pedofilia, cinque arresti nel Centro e Nord Italia
Getty Images
Pedofilia, cinque arresti nel Centro e Nord Italia
News

Pedofilia, cinque arresti nel Centro e Nord Italia

Migliaia di file scaricati con minori di 10 anni. La Polizia Postale ha effettuato perquisizioni in nove Regioni

Oltre 10mila video pedopornografici sono stati scaricati dai 44 soggetti italiani e 120 cittadini europei, statunitensi e dell'America Latina. I filmati vietati ritraggono minori anche sotto i 10 anni costretti a fare sesso con adulti. L'inchiesta, partita dalla denuncia, nel 2015, di un cittadino livornese che, scaricando musica tramite un programma di file sharing si era ritrovato sul computer un video pedopornografico, ha portato all'arresto di 5 persone mentre stavano scaricando e condividendo altri file pedopornografici.

Professionisti e pensionati

I pedofili sorpresi questa mattina dalla polizia postale, erano residenti a Arezzo, Roma, Ferrara, Brescia e Venezia.
Trenta le persone denunciate, 44 le perquisizioni effettuate dalla polizia, che, utilizzando profili falsi, come prevede la normativa, sono riusciti ad “agganciare” i pedofili fino ad individuare i luoghi di residenza e i computer che utilizzavano per scaricare il materiale vietato.

Perquisizioni in nove Regioni

Le persone coinvolte in questa operazione coordinata dalla Procura di Firenze, appartengono a tutti i ceti sociali e la maggior parte con un’età tra i 30 e 50 anni, anche se tra gli indagati compaiono anche quattro pensionati.
Le perquisizioni sono state effettuate in Toscana, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Puglia e Sicilia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti