Notizie al Fatto: indagato un altro Pm
Notizie al Fatto: indagato un altro Pm
News

Notizie al Fatto: indagato un altro Pm

Dopo l'ex procuratore aggiunto di Palermo tocca a Domenico Gozzo: avrebbe dato un'informazione secretata al giornale di Padellaro e Travaglio

Il mese scorso era toccato all’ex procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, di finire indagato a Caltanissetta per rivelazione del segreto delle indagini. Ora una presunta fuga di notizie viene addebitata, a Catania, a Domenico Gozzo, procuratore aggiunto proprio di Caltanissetta (a destra nella foto con Ingroia): nel computer di una giornalista del Fatto quotidiano, durante una perquisizione, è stato trovato infatti un riferimento preciso a lui come possibile fonte di un’informazione sfruttata dalla cronista per uno scoop su Totò Riina, che dal carcere (e nonostante il 41 bis) continuerebbe a comandare Cosa nostra.

Interrogato dai colleghi etnei, Gozzo ha negato, ma ora condivide il destino di Ingroia, accusato dai pm nisseni di avere rivelato il contenuto di un interrogatorio di Bernardo Provenzano, finito sul Fatto prima che la registrazione venisse trascritta. Gozzo e Ingroia rappresentarono l’accusa al processo Dell’Utri, ma dopo che il primo andò a Caltanissetta cominciarono a litigare sulla credibilità di Massimo Ciancimino e sulla sua gestione da parte di Ingroia. E anche per questo il leader di Azione civile aveva accusato i colleghi di avere rivelato l’indagine segreta su di lui. (R.A.)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti